Sestri: il presepe di Santo Stefano del Ponte - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Sestri: il presepe di Santo Stefano del Ponte

Da Riccardo Migliaccio, Confraternita di N.S. del Carmelo, riceviamo e pubblichiamo

Il presepe di Santo Stefano del Ponte, sempre rinnovato e ricco di arte, viene allestito dai confratelli di N. S. del Carmelo nel loro oratorio, accanto alla chiesa parrocchiale e rappresenta paesaggi e scorci del territorio.

Sullo sfondo la chiesa parrocchiale: l’edificio era un tempo la Pieve di tutto il territorio sestrese, che si estendeva ben oltre i confini comunali: era cioè l’unica chiesa dove si poteva ricevere il Battesimo, ed esiste fin dal 1012.

Affianco alla chiesa vi è il Colle Carmelo, ora frazione Villa Carmelo, che richiama il monte omonimo sul quale ebbe origine il culto della Madonna del Carmelo. Proprio perchè tale colle era vicino a S. Stefano, il senatore genovese Cervetto nel 1620 fece erigere nell’attuale chiesa la cappella a Lei dedicata. Da questo scaturisce la profonda devozione che dura fino ai nostri giorni e culmina nella grande processione che attraversa tutta la città la domenica dopo il 16 luglio: anche la processione è riprodotta nel presepe con i crocifissi, l’arca, i portatori e la filarmonica. Si è voluta sottolineare l’importanza di questa devozione, dalle sue più profonde radici fino ai giorni nostri, perché nel 2020 ricorre l’importante anniversario dei 400 anni dalla nascita della devozione!

In centro al paesaggio troviamo il ponte medioevale sul Gromolo che conduce alla Pieve, un tempo crocevia di vari itinerari. Dalla sponda opposta del fiume vi è l’antica e imponente villa Cattaneo-Della Volta, già Durazzo, con la sua tenuta agricola.

In primo piano è la scena della natività, ambientata sulla porta del tempio di Cristo Re dell’Opera Madonnina del Grappa, fondata da padre Enrico Mauri per accogliere gli orfani della Prima Guerra Mondiale: la loro attività prosegue con una missione in Ruanda e qui a Sestri, curando un guardaroba e l’offerta di un pasto serale ai bisognosi; per la sua profonda spiritualità il centro è anche un altro cuore pulsante di fede all’interno della Parrocchia.

La scelta di ambientare la natività in questo luogo è stata fatta perché proprio il mite Re di Pace che, nel Natale, viene a visitare l’umanità esprima tutta la tenerezza di un Dio che si fa povero tra i poveri e invita tutti a riscoprire l’umanità più vera che c’è in ogni persona e ad essere attenti e accoglienti verso chi è più indifeso e bisognoso.

Anche la Confraternita cerca, nel suo piccolo, di essere vicina alle povertà del nostro territorio collaborando con il Banco Alimentare della Zona, oltre ad aiutare la parrocchia a sostenere i vari lavori di restauro e conservazione.

Il presepe è visitabile presso l’oratorio di N.S. del Carmelo, affianco alla chiesa parrocchiale, a Sestri Levante in Via alla Chiesa di Santo Stefano, ogni giorno dal 22 dicembre al 6 gennaio, dalle 15 fino alle 17.30 nei feriali e fino alle 18.00 nei festivi.

Più informazioni