Sestri: un esempio originale di alternanza scuola-lavoro - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cronaca

Sestri: un esempio originale di alternanza scuola-lavoro

di Giuseppe Valle

Quella che era solo un’opzione nei licei, cioè l’alternanza di lezioni tradizionali e stage nelmondo del lavoro, da quest’anno è divenuta una modalità obbligatoria,come ha spiegato la Dirigente Scolastica del Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Paola De Vincenzi, in occasione della presentazione del documentario realizzato da cinque studenti, sotto la guida del Direttore del Musil (Museo Archeologico e della Città) Fabrizio Benente e del regista Lucio Basadonne.

Lucio Basadonne

Lucio Basadonne

Il lavoro è intitolato “Intervista al futuro della città” e ha impegnati i cinque ragazzi per tre giorni, di cui due per le riprese. Una produzione creativa destinata a gettare una luce sulla fascia di giovani da 15 a 25 anni, facendo emergere le problematiche relative al mondo del lavoro.

Palazzo Fascie, sala Bo

Palazzo Fascie, sala Bo

Sestri conta il 9% di abitanti sotto i 25 anni. Un numero esiguo ma in sintonia con l’andamento della decrepita Liguria. Ma Sestri è una città per giovani ? Che cosa c’è e che cosa manca ?

Queste e altre simili domande sono state rivolte al sindaco Valentina Ghio che ha promesso spazi per gli sport e non solo il calcio. I giovani chiedono luoghi di aggregazione, possibilmente in centro.

Agli intervistati sono stati chiesti due aggettivi per definire Sestri. Il sindaco ha risposto: multiforme e aperta.

Dalle risposte risulta comunque che Sestri è principalmente bella. Ma è sufficiente?

Un ultimo interrogativo riguarda il destino di questo documentario: Benente ha assicurato che diventerà un’applicazione del Museo della Città perché costituisce uno spaccato della sua popolazione giovane, utile per i residenti e per gli ospiti.

Una parola ai protagonisti: dopo un’iniziale diffidenza nei confronti dell’istituzione museale, si sono divertiti e hanno imparato moltissimo a vari livelli; l’unico problema è che durante lo stage la scuola (leggi:docenti e dirigente) ha continuato a pretndere lo studio e l’esecuzione dei compiti, come se gli studenti non fossero stati già impegnati altrove.

 

Più informazioni