Camogli, la riscoperta del "Gentile" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Camogli, la riscoperta del “Gentile”

Rio Gentile è un torrentello che scorre tra la Valle di Ruta e la collina del Castellaro sfociando in mare nei pressi dell’hotel Cenobio dei Dogi ed ha una caratteristica: una notevole portata d’acqua tutto l’anno, anche durante i mesi estivi più siccitosi. Coperto negli anni Sessanta per ricavarvi posteggi, rio Gentile lo si può ammirare nel tratto che da via Cuneo, nei pressi della caserma dei carabinieri, arriva fino a località Ponte di Cò. In questo tratto vivono stabilemnte due grandi e affamate oche grige e, spesso, una coppia di aironi cinerini.

Se la strada che corre parallela al corso d’acqua verso la collina del Castellaro, il  così detto “vialetto dei cipressi”, è diventato un posteggio, sulla sponda destra corre la pedonale via San Bartolomeo. Proprio questa strada che porta alla scalinata per San Rocco e quindi al Parco di Portofino, è ora oggetto di abbellimento. Via il cemento, la strada riprenderà l’aspetto di un’antica crosa. I lavori dovrebbero essere conclusi entro aprile.