L'Europa a piedi contro le mine antiuomo - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

L’Europa a piedi contro le mine antiuomo

di Consuelo Pallavicini

Dopo aver attraversato parte della riviera ligure, domattina giungerà a Camogli Joel Buton, cinquantunenne francese (originario della Vandea, contea ad ovest di Nantes), che sta completanto a piedi il giro d’Europa per manifestare pacificamente contro l’uso delle mine antiuomo e contro la guerra. Partito nel 1999, il “cittadino del mondo”, come lui stesso ama definirsi, ad ogni tappa del suo tour, che terminerà quest’anno, raccoglie firme per chiedere la distruzione totale delle mine antiuomo; firme che vuole consegnare al presidente Sarkozy e poi ad Obama, presidente degli Stati Uniti. Fonte d’ispirazione per la sua impresa è Lady Diana.

Joel Buton ha già attraversato Francia del Nord, Belgio, Germania, Austria, Svizzera, Paesi Bassi, Inghilterra, Scozia, Irlanda, Russia, Estonia, Lettonia, Croazia, Jugoslavia, Grecia, Albania, Repubblica Ceca, Polonia, Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Lussemburgo vivendo per strada e trasportando un carretto. Dopo l’Italia raggiungerà la Francia del sud, la Spagna, il Portogallo ed infine Parigi.