Camogli: Consiglio Comunale - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Camogli: Consiglio Comunale

di Consuelo Pallavicini

Dieci i punti all’Ordine del giorno del Consiglio Comunale di Camogli, svoltosi questa sera. Il tema più dibattuto ha riguardato la mozione presentata dai consiglieri Aldo Canevello, Stefania Magnani e Agostino Bozzo relativa al Piano Particolareggiato d’iniziativa pubblica – area “Ex Scalo Ferroviario”. Molti gli interventi. Da parte della minoranza è stato chiesto di rivedere il progetto, di riflettere ulteriormente, poichè i cittadini nutrono molte perplessità sulla validità del medesimo e su quanto, concretamente, possa giovare alla città la costruzione di appartamenti che quasi sicuramente saranno seconde case. Dubbi anche sulla validità dell’investimento. La maggioranza ha risposto affermando che molto probabilmente i cittadini non hanno ben compreso il progetto che, insieme ad altri interventi, come ad esempio quello riguardante il Teatro Sociale, farà fare un salto di qualità alla città. Il sindaco Italo Mannucci ha ribadito che la pratica, nata nel dicembre del 2007 e  proposta nuovamente nel dicembre del 2008, ha portato ad un secondo progetto senz’altro migliore e che vi è ancora spazio per ulteriori variazioni. Per ciò che concerne l’aspetto economico ha sottolineato che l’area è stata acquistata dal Comune per 1.200.000 Euro e che la parte venduta al privato ha fatto entrare nelle casse del Comune 2.800.000 Euro.

Nominata una Commissione Consiliare Temporanea, formata da Guido Risicato, Antonio Usai, Antonio Bozzo (maggioranza) e Agostino Bozzo, Tina Leali Rizzi (minoranza) per la celebrazione del 150° Anniversario dell’Unità Nazionale. 

Durante la seduta, a fronte di un’interpellanza del consigliere Agostino Bozzo riguardante la richiesta di individuare un locale idoneo ad ospitare i conducenti di taxi durante le loro giornate di attesa, l’assessore Agostino Revello ha risposto che tra un mese il locale sarà a disposizione.

L’ultimo punto trattato ha riguardato la richiesta di conoscere quali interventi e proposte l’Amministrazione intenda formulare o abbia formulato per ovviare ai disagi  che si prospettano a causa della modifica, per il prossimo anno scolastico, degli orari delle lezioni della scuola media statale deliberato dal Consiglio d’Istituto e dal Collegio dei Docenti (interpellanza  dei consiglieri Aldo Canevello e Stefania Magnani). Elisabetta Caviglia, vicesindaco con delega all’Istruzione, si è detta lieta che anche la minoranza sia sensibile al problema. La proposta del Preside, che ha convocato gli assessori dei sette Comuni del Golfo Paradiso, è quella di fare lezione cinque giorni la settimana con il recupero mensile di un giorno (il sabato). Per ciò che concerne il trasporto, entro marzo avverrà un incontro con l’Atp per trovare una soluzione: pare infatti che ben 17 alunni, tra San Rocco e Case Rosse, necessiteranno dello scuola-bus. Sempre per la scuola sono allo studio iniziative e progetti.