Farmacia, a "Santa" autogol delle minoranze - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Farmacia, a “Santa” autogol delle minoranze

Andrea Carannante (Partito Comunista dei Lavoratori), supponiamo in nome di un ideale, pensa  ad un ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (Tar), ma ieri sera la riunione del Consiglio comunale di Santa Margherita Ligure  ha sancito a maggioranza che la vendita della farmacia comunale andrà avanti col duplice vantaggio di offrire un servizio migliore agli abitanti di San Siro e portare al Comune soldi per incrementare l’edilizia economica della quale tante famiglie hanno bisogno.

La seduta consigliare, condita da molta ironia e perfino sprazzi di comicità, ha evidenziato comunque come il vecchio modo di fare politica e la paura delle innovazioni, nulla produca se non inutili bla-bla. Se, per un paradosso, avendo tempo e soldi da buttare via, si andasse ad un referendum sulla vicenda della farmacia, i sanmargheritesi approverebbero senza dubbio la vendita. E’ evidente che il cambio di rotta della giunta De Marchi nella gestione della cosa pubblica provochi astio in chi non è stato in grado di fare altrettanto. Ma ieri alcuni politici sono usciti sconfitti dalla seduta.  E’ evidente che questo stesso commento possa essere criticato (e commentato); ma è anche giusto che i media giudichino apertamente i fatti.

m.m.