Da Fattori a Previati, alla Galleria d'Arte Moderna - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Da Fattori a Previati, alla Galleria d’Arte Moderna

di Luca Sessarego

Alla Galleria d’Arte Moderna di Genova Nervi inaugura Venerdì 5 Marzo alle ore 17.00 la mostra “Da Fattori a Previati: una raccolta ritrovata. Riccardo Molo, un collezionista d’arte tra Svizzera e Italia”.

Le opere esposte, rimaste celate per quasi 75 anni,  provengono dalla collezione privata di Riccardo Molo (1883 – 1934), ricco uomo d’affari di origine svizzera che esercitò la sua attività tra Ticino, Germania, Italia ed Argentina.

La raccolta che Molo riuscì a riunire è costituita principalmente da opere appartenenti all’arte italiana dell’ottocento, tra cui raccolse quelle degli autori regionali di maggior spicco; Moro sviluppò probabilmente il suo interesse verso le arti figurative di fine ‘800 nel periodo tra le due guerre mondiali, quando soggiornò oltre che nel Ticino, anche a Genova e Milano.

Si assicurò opere di artisti lombardi (Bianchi, Bouvier, Previati, Segantini), piemontesi (Delleani), veneti (Cabianca, Fragiacomo, Pictor), emiliani (Muzzioli, Pasini), toscani (Conti, Fattori, Panerai) e napoletani (Dalbono); venne in possesso di numerose opere di Gaetano Previati a seguito della liquidazione della celebre galleria d’arte di Alberto Grubicy, ed in seguito si aggiudicò anche alcune opere del giovane pittore veronese Guido Gonzato ed  una grande tela di Pier Angelo Stefani.

Alla morte di Molo, i dipinti della sua collezione caddero nel dimenticatoio, e ritornano alla luce oggi completando il catalogo dei rispettivi artisti in quanto considerate fino a poco tempo fa “disperse”.

La mostra è costituita da circa 50 opere tra dipinti e sculture, che danno un’idea completa del gusto di Molo e più in generale sul fenomeno del collezionismo dell’epoca; inoltre saranno presenti alcune opere di Gaetano Previati provenienti da altre collezioni, come per quanto riguarda l’opera Maternità ammirabile nelle diverse versioni realizzative di proprietà della Galleria d’Arte Moderna di Milano e della Collezione della Banca Popolare di Novara.

La mostra, curata da Sergio Rebora con la collaborazione di Paolo Plebani, resterà aperta alla Galleria d’Arte Moderna di Genova Nervi dal 5 Marzo al 6 Giugno 2010 dal Martedì alla Domenica con orario 10.00/19.00, e con giorno di chiusura il Lunedì.

"Maternità" di Gaetano Previati, nella versione conservata presso la collezione della Banca Popolare di Novara