Camogli, in arrivo un assessore esterno - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Camogli, in arrivo un assessore esterno

La legge dichiara l’incompatibilità tra il ruolo di consigliere regionale e quello di sindaco o assessore di un Comune. Elezioni da rifare a Cicagna e Favale  se i rispettivi sindaci Marco Limoncini e Giovanni Boitano dovessero essere eletti in consiglio regionale.

Diverso il caso di Camogli dove Pippo Maggioni, se eletto in Regione, dovrebbe dare obbligatoriamente le dimissioni da assessore e proseguire la legislatura come semplice consigliere. Prematuro pensare quali decisioni assumerà il sindaco Italo Mannucci se Maggioni sarà eletto.  Molto si parla tuttavia a Camogli delle possibili conseguenze, considerato anche che il  “parco assessori”, forse con la sola eccezione del vicesindaco Elisabetta Caviglia è già abbastanza carente e non sembra assolutamente in grado di assumere le importanti deleghe (Patrimonio e Urbanistica) ora gestite da Pippo Maggioni.

Nell’eventuale rimpasto, l’ipotesi più probabile resta quindi  la nomina di un assessore esterno o scelto tra i consiglieri di maggioranza. Anche se Maggioni, sulla falsa riga di quanto avviene a Zoagli dove Franco Rocca è sia consigliere regionale sia “consigliere comunale con delega ai Lavori pubblici”, potrebbe mantenere un incarico. Lo stesso sindaco Italo Mannucci inoltre potrebbe farsi carico di gestire direttamente una o più deleghe.

m.m.

Ma ogni sce