Rapallo, la fiera e i banchi alimentari - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Rapallo, la fiera e i banchi alimentari

Rapallo archivia soddisfatta questa edizione della Fiera di San Sebastiano che, spostata alla domenica (imparino i bottegai di Recco) ha ottenuto uno strepitoso successo di pubblico ed eliminato i disagi  al traffico registrati quando si svolgeva nei giorni feriali.

Detto questo e dato atto alla giunta di avere avuto una buona intuizione, va aggiunta un’annotazione: troppo esiguo per il pubblico lo spazio tra le varie file di bancarelle. Problema di ben più ampio spessore riguarda tutte le fiere e mercati ed è quello dei banchi alimentari. Osservano tutte le norme igieniche?

Perchè si vendono prodotti sfusi che i negozi tradizionali sono obbligati a vendere confezionati? E così esposti, i prodotti non sono soggetti ad essere aggrediti da polvere e germi? Che dire di formaggi, salumi e porchette soggette anche (le fiere sono anche estive) a temibili sbalzi di temperatura? 

Ci sono associazioni che si occupano, giustamente, se gli animali posti in vendita siano maltrattati o meno. Possibile che nessuno, in primo luogo polizia municipale e Asl, giudichino regolare la vendita dei generi alimentari nelle fiere? Tra mezzo secolo i nostri nipoti come giudicheranno questo metodo di esposizione e vendita delle merci?