L'extraterrestre... - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

L’extraterrestre…

Di Adriano Migliaro

Capita di rado, di incontrare un “extraterrestre“, ma forse ancora più di rado incontrare un personaggio come quello che vi descrivo

Deiva Marina – 19 Cennaio 2010: la popolazione del Bracco,chiama i Carabinieri indicando la presenza di un'”Alieno” in transito a piedi. Avvicinato dai Militari di pattuglia, l’uomo(di questo si trattava!) antepone una Croce di legno di circa 1 mt a difesa del proprio corpo, e alza il bastone in segno di saluto.

I Carabinieri , forse un po’ intimoriti, a questo punto, come la prassi richiede, lo identificano, si tratta di un cittadino tedesco e come tale, libero di corcolare sul territorio Italiano. E’ a questo punto che incuriosito, mi sono avvicinato, chiedendo ai Militari, se nel sacco del Viandante,avessero trovato una conchiglia, meravigliati  per la strana domanda , e dopo la conferma di aver ritrovato tale oggetto, sorrisi loro dicendogli, che si trattava di un Pellegrino che da Roma era  diretto a Santiago di Compostela, quindi assolutamente inoffensivo.

Il poveretto , che non parlava italiano, quando sentì i nomi delle Città da me indicati, si tranquillizzò, cercando di spiegare che era diretto al Santuario di Soviore, tappa del viaggio, per rinfocillarsi e dormire e poi proseguire sul suo lungo pellegrinaggio.

Ricordo che dal medioevo in poi, era usuale incontrare Pellegrini, che affrontavanto questa avventura; le poche regole , e le curiosità tramandate nei secoli. si possono leggere su questo sito:  http://www.pellegrinando.it/

Per Chi dovesse incontrarlo, la raccomandazione avere rispetto e ammirazione , e salutarlo con la parola (ULTREIA )un saluto di incoraggiamento che tradotto suona come (PIU AVANTI!) ed evitare di fotografarlo o chiamare la Polizia, dicendo di aver visto un'”EXTRATERRESTRE”