Capurro: "Crolla la cultura" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Capurro: “Crolla la cultura”

Interrogazione del consigliere di Rapallo Armando Ezo Capurro al sindaco Mentore Campodonico 

 Dopo la comunicazione di ieri in merito alla mancata erogazione nel 2009 di euro 17.000 alla mostra dei “ Cartoonists” che si tiene da 37 anni a Rapallo ( quindi Campdonico-Mustorgi e Bagansco non sono capaci di prevedere nel bilancio una spesa che si ripete da 37 anni!!!), rilevo che sta crollando tutto il settore cultura.

1) In data 16 gennaio 2010, prot. 2344, la direttrice dei musei cittadini, dottoressa Piera Rum, scrive al sindaco una lettera disperata, testualmente:

malgrado il rammarico che mi colpisce……..ritengo mio dovere richiamare la sua attenzione sugli argomenti e relative preoccupazioni da me elencate durante il nostro incontro del novembre ultimo scorso…..”

Basti pensare che negli ultimi due esercizi finanziari sono pervenuti dalla regione Liguria… quasi…..90.000 euro..” però “ a fronte delle disponibilità finanziarie sopra elencate si presenta una serie di necessità irrisolte che comprendono da un lato interventi tecnici e scientifici concernenti la sicurezza….la climatizzazione, gli impianti di allarme, l’illuminazione e dall’altro le iniziative di diffusione, le mostre a tema……”

Al termine dell’estate 2009….il dirigente del competente servizio cultura e il responsabile dell’ufficio sono venuti a prendere visione del precario stato di conservazione di alcune opere custodite al Museo Gaffoglio, riservandosi una successiva visita al Museo del Merletto, visita mai effettuata”

La responsabilità morale nei confronti dei generosi donatori………mi spingono oggi a sollecitare un suo intervento per impedire che ritardi e disattenzione ne compromettano il funzionamento offuscandone, tra l’altro, l’immagine e la credibilità”

( mi pare che ogni commento sia superfluo)

2) In data 30 dicembre 2009, prot. 59425, il direttore scientifico della Accademia di Estetica Internazionale, Prof. Alessandro Di Chiara, accademia istituita nel 2006 dalla amministrazione Capurro, scriveva una lettera ancor più disperata di quella della dottoressa Rum e precisamente:

“ ..Durante tutta la scorsa stagione estiva e in parte autunnale la sede di Villa Queirolo è stata chiusa senza preavviso….ai suoi sostenitori causando evidenti disagi…….”

“ …Gli obblighi comunali sono sempre stati a carico dell’ideatore e organizzatore dell’ Accademia”

“ …La sede espositiva dell’Antico Castello non è mai stata concessa all’Accademia. Questo ha procurato un grave danno alle nostre attività culturali e non ha permesso di trovare delle sponsorizzazioni finanziarie..”

In data odierna il cartellone di piazzale Genova, anziché ospitare il manifesto accademico, pubblicizza ancora le feste dello scorso Luglio..”

Questa insostenibile situazione è stata ripetutamente segnalata agli Uffici Comunali e allo stesso Sindaco che non hanno ancora risposto alle nostre legittime richieste di chiarificazioni ….”

( mi pare che ogni commento sia superfluo..)

 Visto quanto sopra, visto che il comune non eroga contributi per gli affitti degli indigenti, visto che sta perdendo la mostra dei Cartoonists dopo 37 anni, visto che l’Accademia Culturale per ben due anni non ha aperto a settembre, ma a Gennaio e ha tagliato pesantemente i corsi, visto che il comune continua a sperperare soldi per il portavoce del sindaco, per le mostre legate ai movimenti politici che sostengono Campodonico, per l’Isola dei Famosi per compiacere l’assessore Arena-sostenitore di Bagnasco,

                                                         Chiedo

 Una dettagliata informazione circa lo stato dei Musei per i quali c’è a rischio la sicurezza delle opere e il loro mantenimento ( c’è già stato un furto) e circa l’Accademia di Estetica.