Recco, difficile rapporto con le "zebre" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Recco, difficile rapporto con le “zebre”

Recco e le strisce pedonali, un pessimo rapporto. La nota lieta è che gli attraversamenti pedonali nelle vie Giustiniani e Roma sono stati ulteriormente segnalati con l’installazione di spie luminose intermittenti sistemate a terra, in prossimità dei marcipiedi. Al contrario in via Assereto, con la pioggia, le “zebre” si vedono pochissimo e occorrerebbe ridisegnarle.

Ma il fatto più grave è che sono moltissimi i pedoni che attrversano al di fuori delle strisce pedonali ed in particolare in prossimità delle rotatorie. Ancor più grave che i vigili urbani, anche se presenti, non intervengano. La gente si sente così autorizzata ad attrversare dove e quando vuole.

Peggio ancora: sono in aumento i veicoli chre uscendo da piazza San Giovanni Bono anzichè dirigersi obbligatoriamente in direzione Uscio, svoltano direttamente verso via Assereto. In maniera analoga, accade che veicoli che escono da piazza Nicoloso anziché dirigersi obbligatoriamente verso via Assereto, si dirigono in piazza San Giovanni Bono o in direzione Uscio. In entrambi i casi superando allegramente la linea continua.