Rassegna stampa. La conta dei danni - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Rassegna stampa. La conta dei danni

Oggi, domenica 10 gennaio, auguri ad Aldo. Mercati settimanali: Moneglia e Deiva Marina. Il proverbio: “Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino”.

LA NOSTRA RASSEGNA STAMPA. I due quotidiani locali aprono le pagine di cronaca locale con la constatazione dei danni conseguenti la mareggiata del primo gennaio. L’occasione è la visita del presidente della Regione Claudio Burlando in Riviera. I danni sono quelli verificatisi nei soli comuni di Chiavari, Lavagna, Sestri Levante e Moneglia. (Commento. Che la costa vada difesa e che con essa si debba difendere l’economia basata su balneazione e nautica, è indubbio. Ma è preoccupante il fatto che l’uomo non guardi mai ai propri errori, alla sfida al mare con costruzioni azzardate. Ricordate la discoteca spazzata dalle onde sul molo di Sestri Levante?)

Sui due quotidiani inoltre: Santo Stefano D’Aveto, una stagione sciistica alla grande. Santa Margherita Ligure; Comune e operatori economici per rilanciare la città (Commento. “Santa” ha fatto un passo importante, una discussione approfondita. Probabilmente era questa la notizia più importante della giornata nel nulla che muove le amministrazioni comunali. Ma il Tigullio orientale ha quasi sempre la meglio). Rapallo, non si placa la polemica sulla scuola. Camogli, le dimissioni di Ferrari. Fontanabuona, lettere a Gesù Bambino.

Sul Corriere Mercantile: Rapallo, consentito il traffico in via Blasi. Chiavari, fiera di Sant’Antonio: traffico rivoluzionato. Su Il Secolo XIXVia Aurelia, a fine mese ritorno all’Anas (Commento. Quanti soldi buttati via per i soli, inutili, cartelli che indicavano come la strada fosse diventata provinciale). Recco Comune e privato litigano per un masso. Val Graveglia, ricordato il nonno di Giuseppe Garibaldi.