Il giorno dei saldi tra proteste e proposte - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Il giorno dei saldi tra proteste e proposte

Ancora impossibile fare un bilancio della prima giornata di saldi che a molti esercenti  appre “freddina” come la temperatura. C’è chi diffida della merce scontata, chi giudica che i prezzi durante l’anno siano eccessivi e chi ipotizza che  se si applicassero sempre rincari più modesti e prezzi ragionevoli, si riuscirebbe a fare acquisti con più calma in ogni stagione dell’anno.

A Chiavari l’Ascom ed il Centro integrato di via,  lanciano l’operazione “Si saldi chi può” che prevede l’apertura degli esercizi dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 24. Ma da Chiavari parte soprattutto la proposta di spostare il periodo dei saldi che si protrarrà fino a metà febbraio, in modo che sia più distante dal Natale. Ciò farebbe diminuire la fascia di persone che, per fare acquisti, attendono che i prezzi si sgonfino dopo il Natale.