Plinio "rosso" o la Coop "nera" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Plinio “rosso” o la Coop “nera”

L’affissione dei manifesti di candidati alle prossime elezioni regionali prima del periodo che prevede appositi spazi elettorali spesso gioca brutti scherzi.

morto ricci 020Ovviamente detti manifesti finiscono insieme alla pubblicità commerciale e danno vita ad involontari ma gustosi siparietti.  I candidati meno conosciuti sono confusi con i leader delle orchestre di liscio. I passanti invece di chiedersi a quale partito appartengano si interrogano in quale balera suonano.

Il manifesto della Marta Vincenzi diversi anni fa era stato affisso sopra quello di una sagra con il risultato di segnalare un atipico slogan: “Si declina ogni responabilità per quando potrebbe accadere durante la manifestazione”

Le donne proprio per evitare “confusioni”  aspettano quasi sempre gli appositi “spazi elettorali”.  Storica la foto di una illustre candidata con sotto la scritta “ingresso libero è gradita la consumazione”  

Prima vittima “illustre” dell”anno il battagliero consigliere regionale Gianni Plinio.

Sarà Plinio a reclamizzare la Coop o viceversa? Ai lettori l’ardua sentenza.