Boitano confermato al Bim Entella - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Boitano confermato al Bim Entella

Giovanni Boitano “asso pigliatutto” confermato all’unanimità alla presidenza del Bim Entella. La prestigiosa riconferma segue l’elezione avvenuta a luglio quando, per la quarta volta consecutiva, Boitano aveva ottenuto la presidenza del Bim Trebbia.

oro 1547 Una votazione che ha visto concordi i rappresentanti dei diciassette Comuni che compongono il Bim (Bacino Imbrifero Montano). Il consiglio direttivo che durerà in carica cinque anni oltre Boitano vede in cabina di regia alla vicepresidenza Giuseppino Maschio e tre consiglieri in rappresentanza delle vallate: Giuseppe Lagomarsino (Fontanabuona), Roberto Cafferata (Sturla) e Amerigo Paganini (Graveglia). Compito del Consorzio la riscossione e l’impiego dei sovraccanoni dovuti dai concessionari di grandi derivazioni d’acqua destinate alla produzione di forza motrice e per gli impianti di derivazione installati nel territorio di competenza. Tali risorse economiche vengono in seguito ridistribuite ai Comuni finalizzando le stesse allo sviluppo socio economico delle popolazioni residenti. <Tra i nostri obbiettivi – spiega Boitano – migliorare le condizioni di abitabilità della montagna, la difesa del suolo, la protezione della natura e dell’ambiente>. L’operatività della legge in vigore dal 1953 che istituisce i Bim ha consentito alle popolazioni locali di vedersi risarcire, se pur in modo parziale, dai danni derivanti dallo sfruttamento delle risorse idriche a scopo di produzione di energia elettrica. I Consorzi non rientrano tra gli enti inutili da cancellare inseriti nel recente disegno di legge per la semplificazione presentato dal ministro Roberto Calderoli.