Chi ha paura dei nostri commenti - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Chi ha paura dei nostri commenti

Premesso che chi collabora a “Levante News” ci mette nome e faccia, un lettore che si firma “Alessandro” e che – si deduce – lavora o collabora con il mondo dei media, critica un nostro commento riguardo l’inquinamento a San Michele di Pagana il cui resoconto sul “Corriere Mercantile” – sostiene – sarebbe stato impreciso rispetto a quello riferito da “Il Secolo XIX”.

Resta il fatto che l’inquinamento, comunque provocato, c’era e un titolo del “Secolo” a cinque colonne, “Fuoriuscita modesta provvedimento a titolo cautelare”, sembra voler minimizzare l’episodio. Legittimamente perchè – l’esperienza insegna – quando un giornale pubblica notizie del genere, è subissato da telefonate di amministratori e operatori turistici che lo accusano di rovinare l’industria turistica. Pur sapendo che a rovinarla non sono i gionali ma, spesso, l’inacapacità dei pollitici.

Noi  vogliamo invece che gli amministratori, se raccontano frottole, siano sbugiardati. Non lo facciamo perchè, così agendo,  i nostri “lettori” aumentano di giorno in giorno in maniera esponenziale, ma perché riteniamo sbagliato ascoltare gli interlocutori e riferire passivamente ciò che loro dicono, senza guardare l’altro lato della medaglia; facendo rilevare errori, reali o possibili.

I nostri commenti – lo abbiamo scritto più volte – hanno solo la pretesa di stimolare la discussione, di vedere i problemi da un altro punto di vista. Non siamo presuntuosi. Il nostro “Alessandro” (che era sul posto e non ha visto nessun giornalista del Mercantile, come se uno dovesse far la guardia al mare inquinato tutto il giorno)  giudica che la nostra testata faccia una “crociata contro il Secolo”. A parte il fatto che abbiamo riscontri che la nostra rassegna stampa stimola l’acquisto dei quotidiani, riteniamo di non essere faziosi. Ed il fatto che il nostro direttore responsabile Massimo Lagomarsino collabori con il “Corriere Mercantile” non intacca minimamente la nostra obiettività.

Nel nostro “Blob” quotidiano possiamo ironizzare su alcune scelte, ad esempio quella del “Mercantile” per le molte pagine dedicate alla “Torta dei Fieschi” o, al contrario,  segnalare sullo stesso foglio un’ immagine bellissima delle aspiranti miss fotografate sul lungomare di Rapallo.

  Ancora alcune considerazioni. Noi non raccomandiamo ai politici o alle fonti di darci notizie in esclusiva (comportamenti infantili e censurabili); non riportiamo quelle brevi di nera che francamente riteniamo non interessino al cittadino medio, abbiamo “lettori” in molte zone non servite dai quotidiani locali ed anche oltre oceano. Le notizie che riportiamo non finiscono nel cestino il giorno dopo, ma restano nel tempo. L’accesso è gratuito e, per ora almeno, senza pubblicità.

(Marco Massa)