La Rai a nudo - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

La Rai a nudo

di Consuelo Pallavicini

Interessante appuntamento organizzato dalla Fondazione Pier Luigi e Natalina Remotti e dal Comune di Camogli per sabato 29 agosto alle 18.30. Nella belle sede della Fondazione (via Castagneto, 52) verrà presentato il libro “Rai, addio. Memorie di un ex consigliere” scritto da Carlo Rognoni (edit. Tropea).

Attraverso la conversazione tra l’autore, che per tre anni ha vissuto dall’interno e in diretta le vicende della più grande industria culturale italiana, e Giorgio Galli, uno dei più importanti politologi italiani già notista politico del settimanale Panorama ed autore di numerose pubblicazioni, sarà possibile venire a conoscenza del mondo televisivo e dei suoi meccanismi.

RAI-ADDIO

Il libro, composto da centouno episodi, racconta la Rai, fa comprendere come cambia e in quale modo funziona. Dal ritorno di Bonolis al festival di Sanremo ai trionfi del commissario Montalbano, a Vladimir Luxuria vincitrice dell’Isola dei famosi. Dalla fiction su Sant’Agostino ai record di Annozero e Ballarò… aspettando Fiorello. Ma si parla anche di come si confeziona un palinsesto vincente, che cosa è l’access time, e perché per battere tutti nel prime time non si bada a spese. Quanto costano i diritti per una partita della nazionale di calcio, che cosa cambia con la rivoluzione digitale e quale futuro ha la web tv. E poi, quanto guadagna Bruno Vespa, che cosa prevede il contratto di Fabio Fazio, quello di Simona Ventura, Antonella Clerici, Carlo Conti… E ancora: perché la legge che nomina il consiglio di amministrazione non funziona? Come si è passati dalla lottizzazione all’occupazione del fortino di viale Mazzini? Perché i partiti non fanno un passo indietro? Quanto pesa la crisi economica sul bilancio dell’azienda? Quale futuro per il canone? E per la pubblicità? E se la Rai facesse anche servizi a pagamento…