I concerti di Villa Durazzo - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

I concerti di Villa Durazzo

di Consuelo Pallavicini

Con il concerto di giovedì 20 agosto (ore 21.30) si conclude la rassegna tenutasi nei mesi di luglio e agosto presso la bella Villa Durazzo di Santa Margherita. Ad organizzarla l’Associazione Musicale S.Ambrogio (A.mu.s.a.) con la collaborazione del Comune. Per l’occasione, Stefania Neonato eseguirà al fortepiano musiche di Haydn (Sonata Hob.XVI in Do magg.), Clementi (Sonata Op. 7 n.3 in Sol minore), Beethoven (Sonata Op. 53 in Do Magg. “Waldstein”).

Nata a Trento, Stefania Neonato si diploma in pianoforte nel Conservatorio della sua città e si laurea in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Trento. Successivamente ottiene il Master in Fortepiano all’Accademia Internazionale di Imola con Stefano Fiuzzi e il “Doctorate in Musical Arts” in “Historical Performance Practice” con Malcolm Bilson alla Cornell University di New York dove è assistente di pianoforte dal 2006 al 2008.  Nel 2007 vince il Secondo Premio con primo non assegnato e il Premio del Pubblico al Concorso Internazionale per Fortepiano “Musica Antiqua” di Bruges. Da allora viene invitata a suonare nei più prestigiosi Festival di musica antica (Van Vlaanderen a Bruges, Styriarte a Graz, Printemps des Arts a Nantes, Festival Mozart a Rovereto) e in importanti stagioni concertistiche (Münster-Erbdrostenhof, Bologna-Accademia Filarmonica, Brescia-Teatro Grande, Firenze- Accademia Bartolomeo Cristofori, Amici della Musica di Padova).  La sua passione per i pianoforti storici nasce ai tempi del Conservatorio dall’incontro con Alexander Lonquich che segue nei suoi seminari sulle collezioni italiane più importanti: Accademia Bartolomeo Cristofori, Accademia di Imola e collezione Giulini di Briosco. Si perfeziona con Riccardo Zadra, Leonid Margarius e Aldo Ciccolini.  Attiva come musicista da camera e raffinata liederista, si dedica alla musicologia; scrive e pubblica articoli e saggi per conferenze e riviste specializzate.  Nel 2005 le è stato commissionato il primo CD: musiche di Mozart, Beethoven e Dussek su un raro fortepiano di scuola viennese del 1780. E’ appena uscito il suo secondo CD con musiche di Clementi e Beethoven su un prezioso pianoforte a coda Clementi del museo americano Granger Homestead.  La sua collezione di strumenti comprende un fortepiano Conrad Graf del 1819 circa, la copia di un Walter u. Söhne del 1803 di Paul McNulty (2008), uno strumento Daniel Dörr del 1820, un Pleyel e un Erard del 1853 ed uno Steinway & Sohns del 1919.

Intero Euro 5.00 – Soci Euro 3.50 Servizio navetta continuo e gratuito dalle 20.45 all’interno di Violla Durazzo con partenza dal cancello basso del parco). Info: 0185 272090 – 328 4926871