Piano paesaggistico, Sori protesta - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Piano paesaggistico, Sori protesta

Dopo le proteste del ponente ligure, sul piano paesaggistico della costa redatto dalla Regione, piovono anche quelle del Levante. Luigino Castagnola, sindaco di Sori, critica “un piano che non tiene conto delle reali necessità dei Comuni”. La legge “salva cemento” prevede che nulla sia toccato in una fascia di litorale individuata grazie allo scatto di fotografie aeree.

Sori ha già un grave problema con il cimitero, costruito su uno sperone di roccia che frana inesorabilmente verso il mare ed ha bisogno di misure idonee per bloccare lo sfaldamento. “Ma il cimitero è nulla -spiega Castagnola – non si può toccare la collina di Sant’Apollinare che dalla stazione arriva al confine con Recco. Muri a secco che crollano, strade che necessitano di diventare percorribili, frane incombenti. Come si fa ad impedire interventi necessari? Equivarrebbe ad abbandonare tutto questo territorio al degrado”.