Mondello Boitano: i retroscena - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Mondello Boitano: i retroscena

Mille risvolti e retroscena nel cambio di casacca dell’onorevole Gabriella Mondello e di Giovanni Boitano. Andiamo per ordine. Il parlamentare di Lavagna punta decisamente alla Regione. Se l’Udc dovesse stringere un accordo con il Pd le ambizioni della Mondello sono di guidare la coalizione e cercare di battere Sandro Biasotti con il quale non ha mai “legato” più di tanto.

varie 1 125

Nel caso, assai probabile, che Claudio Burlando ed il suo partito decidano di andare per la propria strada la parlamentare viene indicata come il candidato di bandiera dell’Udc alla presidenza della Regione Liguria. Con l’arrivo nel partito di Casini dell’ ex sindaco di Lavagna la carica dei pretendenti ad un seggio in consiglio regionale comincia ad essere numerosa. Il vicepresidente del consiglio regionale Rosario Monteleone punta decisamente alla riconferma mentre indiscrezioni provenienti da via Fieschi indicano il vicepresidente della giunta Massimiliano Costa e Fabio Broglia in procinto di passare nell’Udc. Come si può ben vedere un panorama quanto mai incerto destinato a chiarirsi nei prossimi mesi. Difficilmente nel caso l’Udc dovesse decidere per la corsa solitaria potrebbe conquistare più di un seggio. Quanto accaduto a Recco insegna. Diversa la posizione di Boitano. Il coordinatore regionale onorevole Michele Scandroglio aveva deciso di sostituirlo nel ruolo di coordinatore provinciale con l’ex assessore regionale alla Sanità Roberto Levaggi. Al sindaco di Favale non restava altro che anticipare la mossa ed uscire dal partito insieme alla Mondello. .