Camogli e la Corte dei conti - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Camogli e la Corte dei conti

Membri della minoranza consiliare di Camogli ed esponenti di comitati cittadini, si sono riuniti per vagliare la possibilità di rivolgersi alla Corte dei Conti per valutare se, nella costituzione della società “Scalo” che dovrà gestire nuovi insediamenti nell’area dell’ex scalo merci delle ferrovie, sono stati commessi errori. Chiamando eventualmente gli amministratori a pagare di persona le temute conseguenze negative dell’accordo.

Il Comune di Camogli, pur possedendo il 51% delle quote, non ha espresso l’amministratore delegato. Inoltre il progetto – secondo quanto detto nella riunione -prevederebbe un esborso di 11 milioni da parte del Comune di Camogli, pur proprietario del terreno. Un possibilre mutuo trentennale – è stato detto – costerebbe 700mila euro l’anno ricavabili, in gran parte, incrementando il pagamento dei posteggi, anche da parte dei residenti. Ritardi interessano inoltre la parte burocratica del progetto, il che favorirebbe ulteriormente i privati in possesso del 49% della società “Scalo”.