Turismo la Liguria punta sui congressi - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Turismo la Liguria punta sui congressi

Regione Liguria – Comunicato stampa

GENOVA. Firmato in Regione Liguria il rinnovo dell’intesa con il Consorzio Meet in Liguria per la promozione del sistema congressuale in Italia e all’estero.

Spiega l’assessore regionale al Turismo Margherita Bozzano:

“Dopo i positivi risultati raggiunti con il precedente accordo , tra la fine del 2007 e il 2008, si è deciso di proseguire nelle azioni comuni che puntano ad eliminare sovrapposizione di iniziative e sprechi di risorse, unendo le proprie competenze ed esperienze in un settore, quello congressuale, che resta uno dei pochi in crescita e fondamentale per l’economia ligure”.

Il documento, firmato dallo stesso assessore, dal direttore generale dell’Agenzia regionale di Promozione Turistica “In Liguria” Angelo Berlangieri e dal presidente del Consorzio Meet in Liguria, Riccardo Esposto, ha lo scopo di favorire la promozione e lacommercializzazione dell’offerta congressuale della regione sui mercati esteri ed interni attraverso azioni di co-marketing fra cui la partecipazione alle principali fiere di settore, alla promozione su riviste specializzate, all’organizzazione di “educational” per operatori del settore.

Al Consorzio Meet in Liguria aderiscono le più importanti realtà congressuali della nostra regione (Consorzio Turistico Golfo dei Poeti, La Spezia, Lerici e Portovenere, Consorzio Portofino Coast, Convention Bureau Genova, Cotone Congressi, Palazzo Ducale Genova, Ponente Congressi e Sanremo Promotion).

Per il 2009-2010 le risorse a disposizione delle iniziative ammontano a circa 400 mila euro equamente divise tra gli investimenti dei soggetti privati aderenti a Meet In Liguria , la regione Liguria e l’Agenzia regionale di Promozione Turistica.

Le strutture congressuali in Liguria sono 173, di cui 16 centri in grado di ospitare eventi da 300 e 500 persone, 77 quelli attrezzati per accogliere da 100 a 300 partecipanti e 86 quelli che arrivano fino alle 100 presenze. Il fatturato del settore rappresenta circa il 40% di quello complessivo del turismo regionale.