Discoteca & bus, un grande evento - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Discoteca & bus, un grande evento

D’accordo, sarebbe meglio non bere e non prendere “aiutini” ancor più pesanti per sentirsi adulti veri. Ma occorre guardare in faccia la realtà, con i frequenti incidenti stradali dopo l’uscita dalla discoteca e tutte le possibili, negative conseguenze. Da sabato 13 riprende, esteso a tutta la riviera tigullina, il servizio “Discobus” che assicura ai ragazzi un ritorno sicuro a casa.

L’idea è stata di un giovane consigliere comunale di Rapallo, Carlo Bagnasco, che l’ha anche saputa realizzare. Un evento straordinario che va oltre il servizio e denota che, quando c’è la convinzione e la volontà, si possono abbattere barriere, campanilismi e reperire i fondi (come avvenuto per la pulizia del mare, anche qui su imput di un giovane, il  direttore dell’Area marina protetta di Portofino, Giorgio Fanciulli).

Al servizio di bus navetta effettuato ogni sabato da mezzanotte alle cinque di domenica mattina, oltre il Comune di Rapallo aderisce quello di Chiavari (assessore Valeria Leoni), la discoteca “Sol Levante” di Cavi (con Marco Zeffirino), il “Covio di Nord Est” di Santa Margherita (con Stefano Rosina) e alcuni locali di Sestri Levante che sosterranno parte del costo dell’operazione effettuata dalla Atp (Azienda trasporti). Gli utenti che fruiscono del servizio navetta, spenderanno due euro che saranno compresi nel costo dell’ingresso in discoteca o nella consumazione.

Carlo Bagnasco contatterà a breve i sindaci neoeletti per capire se nellooperazione è possibile avere l’ingresso di nuovi partner. Naturalmente i giovani di entroterra Golfo Paradiso non potranno fruire di analogo servizio.