Camogli, fiocchi di neve a maggio - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Camogli, fiocchi di neve a maggio

Le luminarie costituiscono un addobbo in sintonia con le feste che vivacizzano. A maggio, a Camogli, in occasione di San Fortunato e della Sagra del pesce, sono apparse luminarie a foggia di fiocchi di neve e delfini, mammiferi di cui è vietato l’impiego alimentare, che nulla hanno quindi a che fare con la Sagra.

Il Comune di Camogli non bandisce gare per l’aggiudicazione dell’appalto, ma, si ignora con quale criterio, invita quattro ditte le cui offerte, stranamente, sono arrivate tutte assieme e, quindi protocollate con numeri progressivi. Una ditta di Campoligure non ha indicato alcuna cifra. Altre due (una di Genova, l’altra di Rapallo) hanno stranamente chiesto la stessa identica cifra: 17.000 euro. Ad aggiudicarsi l’appalto la ditta “Verdina Achille di Verdina Antonio. Verdina luminarie s.r.l. di Avegno” per un ammontare di 14.875 euro che con l’iva fanno 17.850 euro. Il costo prevede anche un impianto microfonico e di amplificazione per lo spettacolo musicale svoltosi il 10 maggio.

La delibera di giunta è stata assunta dal vicesindaco Elisabetta Caviglia e dagli assessori Gabriele Mercurio, Guido Risicato e Antonio Usai i quali non hanno posto condizioni sul tipo di luminaria da impiegarsi, nè sulla data di smontaggio della stessa (per altro già effettuato).

 L’Antonio Verdina che si è aggiudicato l’applato, è lo stesso Antonio Verdina che da oltre dieci annipresiede la Pro Loco di Camogli e che, in tale veste, riceve contributi dal Comune per le attività della associazione turistica.