Lavagna, il posto barca della badante - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Lavagna, il posto barca della badante

Quanto può valere la concessione di un posto barca nel porto di Lavagna? Se lo chiede una marocchina di quarant’anni, da dieci badante di tal Celso Canova che avrebbe compiuto 83 anni il prossimo 20 luglio, se la morte non lo avesse strappato a questa terra.

 La badante e domestica marocchina è arrivata a Lavagna non per comprare un posto barca, ma venderlo e pagare così, almeno in parte, le spese di successione. Il suo datore di lavoro l’ha, infatti, designata erede di un intero palazzo di cinque piani, valore 10 milioni, in via Borsieri a Milano. Per il momento la donna ha occupato l’attico, quasi trecento metri quadrati e quattro bagni, invitando a raggiungerla a Milano una schiera di parenti con i quali ha festeggiato per giorni e notti intere il defunto.

Che un anziano lasci i propri averi, anche se più modesti, alla domestica non è un caso rarissimo. Forse unico, a Camogli e passato sotto silenzio, il caso di una donna di servizio ormai anziana e assistita dai propri datori di lavoro, ai quali, per riconoscenza, decise di lasciare in eredità un’intera villa.