Fontanabuona: procedono le ronde - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Fontanabuona: procedono le ronde

CICAGNA – Il “pacchetto sicurezza “approvato dalla Camera sancisce il definitivo via libera alle ronde. Il provvedimento parla di: associazioni di cittadini, iscritte in elenchi, che potranno segnalare alle forze dell’ordine situazioni di pericolo. <Quello – incalza il sindaco di Cicagna Marco Limoncini – che noi facciamo già da diversi anni in piena sintonia con i carabinieri e nel massimo rispetto della libertà di tutti>. Pur essendo l’unico sindaco targato Lega Nord della Provincia di Genova non vuol sentire parlare di ronde padane. <La politica – incalza – in quello che facciamo non c’entra assolutamente nulla. Si tratta solo di cittadini animati dalla volontà di rendere un servizio ai loro paesi, stanchi di vedere case depredate e persone anziane terrorizzate >. Le uniche “armi” usate dai volontari fontanini sono le radio ricetrasmittenti utili per segnalare alle forze dell’ordine eventuali movimenti di persone sospette e numeri di targa.

burlando-0362

Purtroppo negli ultimi anni si è assistito ad una recrudescenza di furti nelle abitazioni. Inutile nasconderlo la gente ha paura. Sono molti le persone che vivono sole in casa, spesso in frazioni isolate. Hanno bisogno di protezione. In valle ci sono soltanto due stazioni dei carabinieri: Gattorna e Cicagna, mentre il territorio da controllare è molto vasto. Impossibile essere presenti da tutte le parti. Quando il sindaco aveva lanciato l’idea delle ronde non erano mancata le critiche. <Ora vedo che in tanti cominciano a ricredersi – spiega – evidentemente hanno compreso l’esigenza di presidiare il territorio>. Non a caso il candidato sindaco di Lorsica nel suo programma elettorale indica espressamente l’intenzione di voler sostenere i gruppi di sorveglianza nelle frazioni e cercare di attivare ogni misura al fine di prevenire i furti nelle abitazioni. Nei mesi scorsi a San Colombano un’affollata assemblea di cittadini aveva espresso ai militari presenti una crescente preoccupazione. I candidati in lista nei vari Comuni sono consci che il problema sicurezza rappresenta una priorità per quanti vivono in vallata. Tra le soluzioni auspicate il potenziamento del servizio di videosorveglianza. Le ronde sono viste con favore dalla popolazione locale. “Male non fare paura non avere” un antico adagio quanto mai di attualità. <A temere sono solo i delinquenti – incalza una signora di Verzi – ben vengano le ronde>.

piove-011

 In Fontanabuona opera anche l’associazione nazionale carabinieri, composta da ex militari in pensione. Tutta gente esperta che sa come comportarsi nel pieno rispetto della legge. <Non ci sono “teste calde” – conclude Limoncini – solo persone di buon senso che impiegano il loro tempo libero per garantire sicurezza e tranquillità in paesi dove certi episodi sino alla fine del secolo scorso erano pressoché sconosciuti>.