Santa Margherita, elezioni e coscienza sporca - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Santa Margherita, elezioni e coscienza sporca

La Forza Italia di Scandroglio e Grillo deve farsi perdonare l’anticipata e incomprensibile caduta della giunta Marsano. Probabilmente anche per questo il suo candidato sindaco Giovanni Costa, complici fogli che vorrebbero essere autotrevoli, si fa fotografare con personaggi o personaggini politici nazionali o, inconsapevole della gravità dell’affermazione, ipotizza l’appoggio di un senatore per ottenere finanziamenti. Ma ciò non basta e, pur nella frammentazione delle sinistre, il partito di Berlusconi cerca di intercettare i voti dei circa mille residenti fittizzi che,  conoscendo poco le vicende di Santa Margherita, potrebbero votare il simbolo di Pd le Lega.

Scommesse aperte sulle candidature autorevoli di Angelo Bottino (ex sindaco e parlamentare), Roberto De Marchi (storico vicesindaco ai tempi di Raffaele Bottino) e Claudio Marsano ( sindaco prima del commissariamento del Comune). Nessuna storia sembrano avere gli altri due candidati sindaco: Andrea  Carannante e Giuseppe Torcasso.