Uscio: Terrile presenta la "squadra" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Uscio: Terrile presenta la “squadra”

 USCIO – Punta su trasparenza e partecipazione dei cittadini. Attilio Massimo Terrile consigliere comunale d’opposizione candidato sindaco delle lista civica “Insieme – Per il bene di  Uscio”. Lancia la sfida a Massimiliano Bisso e Simona Torre i due candidati in lizza alle elezioni amministrative. Terrile indica le linee guida per i prossimi cinque anni. <Importante migliorare la macchina comunale – incalza – riuscire a dare maggiori servizi alla popolazione>. Meno cemento, ridimensionando l’ufficio urbanistico, e riordino amministrativo che deve prevedere una maggiore presenza del segretario comunale da molti anni “a scavalco”. Visto la crisi che colpisce indistintamente ogni paese, Terrile pensa ad attivare una politica di sconti dei tributi locali rivolta in modo particolare a quelle attività economiche e commerciali che decidono di assumere lavoratori del posto.

terrile

 

Il vero asso nella manica della coalizione è rappresentato dalla massiccia presenza di giovani. Preparati, pronti ad impegnarsi con vigore per migliorare le sorti del loro paese. <Significative – incalza il candidato – risorse del futuro. Ragazzi seri e capaci sui quali poter contare per molti anni>. Oltre Terrile l’unica a vantare una lunga esperienza amministrativa risulta Marina Terrile, per tutti gli altri si tratta di un “debutto” animato da entusiasmo e buon volontà. Il programma indica una serie di priorità che vanno dal rifacimento dell’illuminazione pubblica all’esigenza di incentivare il risparmio energetico. <Il riordino del cimitero – afferma – e la sistemazione del parco pubblico sono opere non più procrastinabili, da troppo tempo aspettano di essere realizzate>. Da buon informatico Terrile intende sfruttare le nuove tecnologie. Tra gli obbiettivi principali: attivare un sistema di telesoccorso utile in paese, dove la percentuale di persone anziane risulta molto alta. Da sempre Uscio è ricco di acqua. Una risorsa spesso trascurata da gestire al meglio. I “trogoli” rappresentano storia e cultura. Attraverso i fondi previsti dal Piano di sviluppo rurale approvato dalla Regione Liguria possibile reperire i fondi per il ripristino.<Il nuovo ambulatorio – conclude Terrile – deve diventare una “casa della salute” dove i cittadini possono effettuare gli esami diagnostici di base>. Compongono la lista: Corrado Cabona (20 anni) studente, Marta Caprile (25) studentessa scienze, Stefano Caputa (25) ingegnere, Allan Carosso (36) macchinista navale, Giorgio Chiaranz Giorgio (28 anni) consulente gestione ambiente, Elisa Contini (24 anni) laurea infermieristica, Valter Gardella (44 anni) operaio, Ugo Massone (66 anni) pensionato, Andrea Olcese (33 anni) imprenditore, Mirella Sansalone (49 anni) consulente tecnico tribunale, Riccardo Scotto (29 anni) laurea Ortottica Oftalmologia, Marina Terrile (46 anni) responsabile ufficio postale.