Sori: Oliveri sfida Castagnola - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Sori: Oliveri sfida Castagnola

 

SORI – Sfida a due nel paese degli avi di Pablo Picasso. Il sindaco uscente Luigi Castagnola, classe 1953, dovrà vedersela con Maurizio Oliveri, più giovane di un paio d’anni, attuale consigliere comunale d’opposizione. In controtendenza rispetto a Comuni anche più piccoli del levante, dove si assiste ad un proliferare di liste, a Sori in campo due soli raggruppamenti. Castagnola e Oliveri sono alla testa di coalizioni civiche anche se le stesse sono in buona parte riconducibili ai due maggiori schieramenti presenti a livello nazionale. Non a caso il sindaco uscente è un iscritto del Popolo delle Libertà mentre lo sfidante ha in tasca la tessera del Partito Democratico.

recco-008

 Il compito di Oliveri non è certo dei più facili. Durante i cinque anni del mandato Castagnola ha indubbiamente rafforzato la sua posizione. L’apertura della piscina e l’inaugurazione del teatro sono due tra i più importanti risultati conseguiti. <Inoltre -afferma – la giunta ha avuto grande attenzione per le numerose frazioni riuscendo a risolvere problemi attesi da anni>.

olivari

 Tra i prossimi impegni, l’atteso approdo marittimo indispensabile per liberare la battigia dalle barche in secca e nel contempo rilanciare il turismo. Castagnola accarezza un vecchio sogno: riuscire a coprire una parte del torrente Sori. L’unico modo per dotare il centro di nuovi parcheggi, uno dei problemi maggiormente sentiti dalla popolazione destinato ad inasprirsi con l’arrivo della bella stagione. Oliveri non parte certo favorito, ma è riuscito a mettere in piedi una squadra agguerrita e preparata pronta a dare del filo da torcere a Castagnola. <Puntiamo – spiega – molto sul programma dove indicheremo i problemi concreti che intendiamo realizzare per migliorare Sori> Gli argomenti non mancano. Si discuterà certamente dei servizi frazionali, di strade, del piano della costa e dei progetti relativi alla passeggiata a mare e del previsto approdo sotto il cimitero. Altre questioni rilevanti: il nuovo teatro e la sua gestione, lo spostamento della caserma dei carabinieri (destinata a finire a Pieve) e la possibilità di realizzare nuovi parcheggi in centro. Ora non rimane che attendere il nome dei componenti di entrambi le liste. Il sindaco uscente non si sbilancia nei confronti del suo sfidante:<Mi auguro solo una campagna elettorale serena e corretta soprattutto nell’interesse dei nostri concittadini>. Insomma si comincia, alle urne l’esito della sfida.