Sindache: Sarà un caso............ - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Sindache: Sarà un caso…………

 FONTANABUONA – Un record da Guinness del quale le tre involontarie protagoniste ne farebbero volentieri a meno. Andiamo per ordine. Nella bassa Fontanabuona in tre Comuni confinanti: Cogorno, Carasco e San Colombano a ricoprire la carica di sindaco troviamo ben tre donne, tra l’altro molto brave e capaci. Già questo di per se fa notizia. Nell’entroterra la politica da sempre viene considerata materia per soli uomini. Ma l’aspetto più inquietante dell’intera vicenda, sicuramente senza precedenti in nessuna parte del mondo, è un altro.

laura-remezzano Riguarda il modo in cui Enrica Sommariva (Cogorno), Laura Remezzano (Carasco) e Luisa Chiesa (San Colombano) sono diventate sindache. Nei tre casi, mentre ricoprivano l’incarico di vice, il primo cittadino è passato a miglior vita. La Sommariva risulta facenti funzioni in seguito alla scomparsa, nel maggio scorso, di Giovanni Levaggi.

san-colombano-021

 Lunga la carriera di Laura Remezzano iniziata nel 1985 ed assunta alla carica di sindaco in seguito alla dipartita di Luigi Bacigalupo primo cittadino di Carasco per ben 52 anni. Stessa ed identica sorte per Luisa Chiesa. Nel 1999 si è ritrovata la fascia tricolore al collo a causa dell’ improvvisa scomparsa di Italo Seracchioli.

burlando-0011

Pure coincidenze che però nel 2005 hanno indotto il buon Giovanni Boitano sindaco di Favale a lasciare volentieri l’incarico al suo vice Raffaella De Benedetti. Con la consueta prudenza che lo contraddistingue, il coordinatore di Forza Italia ha messo le mani avanti. “Non c’è il due senza il tre” deve aver pensato. Come se non bastasse si tratta di un problema tutto interno al centrodestra. Le quattro donne, chi più chi meno, manifestano simpatie per Silvio Berlusconi. Se la notizia arriva alle orecchie del Cavaliere, da sempre noto superstizioso, si corre il rischio che, in quattro e quattr’otto, le ministre restino a spasso.