CHIAVARI: SOPRALLUOGO VIALE KASMAN - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CHIAVARI: SOPRALLUOGO VIALE KASMAN

 CHIAVARI – Incarico a Filse entro un mese da parte della Regione Liguria al fine di redigere lo studio di fattibilità condiviso per meglio integrare la progettazione idraulica con le problematiche relative al sistema viario infrastrutturale del fiume Entella. Uno dei più importati dati emersi dalla riunione svoltasi nei giorni scorsi in Provincia.

G.B. POGGI

 All’incontro erano presenti i rappresentanti dei Comuni interessati: Giorgio Beaud (Chiavari), Gabriella Brizzolara (Lavagna), Gino Garibaldi (Cogorno), Laura Remezzano (Carasco), il consigliere regionale Ezio Chiesa e l’assessore provinciale alla Difesa del suolo Paolo Perfigli. A guidare il nutrito gruppo di tecnici Giovanni Battista Poggi direttore generale della Direzione centrale programmatica e pianificazione strategica della Regione Liguria che ha ricevuto dal governatore Claudio Burlando il compito di coordinare il lavoro in seguito all’accordo firmato tra i vari enti interessati. Il primo punto dell’accordo prevede l’impegno della Regione di procedere alla redazione dello studio di fattibilità. Compito della Provincia elaborare e gestire i vari gradi progettuali condivi dell’intervento. Dopo una serie di sopralluoghi lungo l’Entella dove sono emerse una serie di criticità: eventuali case da abbattere, pilone dell’autostrada, caserma della scuola di Telecomunicazioni, traliccio Enel, tanto per citare le più evidenti, l’incontro negli uffici di piazzale Mazzini ha permesso di fare il punto del lavoro svolto nelle ultime settimane. E’ stato proprio Poggi a comunicare ai presenti l’intenzione dell’ente di via Fieschi di affidare a Filse lo studio di fattibilità da completare entro l’anno. Durante la riunione sono emerse le varie soluzioni. Gli amministratori presenti concordano sulla necessità di procedere in modo contestuale alla sistemazione dei spondali e conseguente riassetto della viabilità. Il prolungamento di viale Kasman non può prescindere dalla realizzazione di un tratto di strada a due corsie larga circa dieci metri sulla sponda destra dell’Entella. Giunti in corrispondenza del casello autostradale indispensabile costruire un ponte a raso che porta sulla sponda sinistra e proseguire con la strada sino a Cogorno. Restano da sciogliere i nodi sull’eventualità di realizzare una corsia larga cinque metri per senso di marcia su entrambe le rive e risolvere le tematiche legate a Carasco ed il relativo collegamento con le valli Fontanabuona e Sturla. Tecnici ed amministratori concordano inoltre sulla necessità di procedere alle arginature limitando l’utilizzo del cemento e privilegiando gli argini in terra al fine di garantire il rispetto ambientale