Archivio Storico

In questa pagina sono elencati i vecchi articoli pubblicati all'interno del nostro giornale, seleziona il mese e clicca sul titolo per leggere quelli che sono di tuo interesse oppure effettua una ricerca tra gli oltre 42.800 articoli storici.


Cerca le seguenti parole ('%' e` il carattere jolly):

» Torna all'elenco dei mesi «


Rapallo: il convegno sui tumori femminili

del 23-04-2011

Da Communication Products riceviamo e pubblichiamo

Presentato oggi a Rapallo, presso la prestigiosa sede dell’Hotel Excelsior Palace, il convegno: “Diagnostica, prevenzione e trattamenti innovativi dei tumori femminili - Esperienze, prospettive ed informazione scientifica a confronto”: presenti gli avvocati Fulvia Steardo, Carola Maccà e Silvia Noceti dello Studio Legale Steardo, l’Avv. Ezio Fermi Responsabile di Fermi Group, Roberto Tosi Presidente dell’Asociazione Arcobaleno, Aldo Werdin Direttore dell’Hotel Excelsior Palace di Rapallo.

Il convegno, aperto al pubblico e completamente gratuito, nasce dall’esigenza profondamente sentita di creare un appuntamento periodico d’incontro e confronto tra l’eccellenza oncologica lombarda e quella territoriale. Momenti preziosi e indispensabili per conoscere l’avanzamento della ricerca e, soprattutto, le nuove terapie eventualmente disponibili . Nell’arco del pomeriggio si alterneranno al podio alcuni dei più illustri luminari in materia, con l’obiettivo primario di sensibilizzare e aggiornare su temi sicuramente molto delicati e di drammatica attualità.

Trecento i partecipanti registrati a una settimana dall’evento, segno che il tema trattato e la formula adottata si preannuncia già vincente.

“Lo scopo di questo convegno” – esordisce Roberto Tosi – “è essenzialmente quello di informare realmente i cittadini sul tema attraverso un confronto diretto con i maggiori esperti del settore, che è poi anche uno degli scopi principali dell’Associazione Arcobaleno da me presieduta”.

Mission fortemente sentita dall’Avvocato Fulvia Steardo, non solo a livello professionale – in qualità di esperto in materia di risarcimento e danni con macro lesioni dovute a negligenze medicali – ma anche e soprattutto a livello umano e personale: “ Con il nostro studio legale siamo sempre stati sensibili alle problematiche legate alla condizione femminile ed alla crescita culturale delle donne. Spesso non è facile aiutare concretamente poiché non se ne hanno i mezzi. Queste carenze sono di tipo strutturale, economico e di comunicazione, poiché l’organizzazione statale non da il giusto rilievo al settore della sanità e men che meno a quello della ricerca. Ecco allora che abbiamo deciso di prendere in mano la situazione con un’iniziativa che parte dal basso verso l’alto, per integrare le più moderne vie informatiche di informazione con un incontro reale, personale, di scambio di esperienze tra le eccellenze medicali in oncologia di due regioni, la nostra – che soffre delle maggiori carenze - e la lombardia, all’avanguardia grazie soprattutto all’iniziativa privata come quella, per citare l’esempio più macroscopico, della Fondazione Umberto Veronesi. Ma c’è di più: aprendo le porte al pubblico, ai comuni cittadini, lo scambio fra eccellenze diventa pubblico, e perciò vero, trasparente, diretto e quindi utile. Una comunicazione a più livelli: fra medico e medico, fra medico e utente, fra i medici, i cittadini e insieme l’opinione pubblica unita, che crediamo possa far pressione proprio “in alto”, spronando le istituzioni a reagire e soprattutto ad investire per il nostro maggiore bene comune: la salute”. 

“La Fondazione Umberto Veronesi” – continua l’ Avvocato Steardo – “stanzia autonomamente ben 60 milioni di euro annui per la ricerca, come fondi privati, contro i 50 milioni stanziati in toto dallo Stato. La Fondazione, dal 2003 ad oggi, ha inoltre consegnato 52 borse di ricerca per giovani medici, scienziati e ricercatori in diversi ambiti, ha premiato 21 progetti di ricerca nell’ambito di oncologia clinica e cardiologia, consegnato 52 borse di ricerca per studenti post lauream presso la Scuola Europea di Medicina Molecolare”.

Auspico che, anche grazie a questo incontro, i nostri oncologi possano effettuare dei periodi di aggiornamento professionale in Lombardia, per portare così anche nella nostra regione i metodi diagnostici e di cura più all’avanguardia. Siamo certi che, date le premesse, il convegno sarà un successo che ci consentirà di ripetere quello che vorremmo diventasse un appuntamento fisso e consolidato. Ringrazio il Dott. Aldo Werdin che ha concesso la splendida location dell’Hotel Excelsior Palace a cifre simboliche, il Dott. Paolo Cavagnaro per essere stato così sensibile alle problematiche di noi donne, Roberto Tosi, che è una persona seria, e che ho l’onore di conoscere e stimare da più di trent’anni. Ringrazio naturalmente tutti i relatori, che interverranno gratuitamente, La Presidenza della Repubblica e il Ministero della Salute che hanno plaudito all’iniziativa. Un caro saluto anche a Don Andrea Gallo, che tifa per noi”. 

Il Convegno è patrocinato dalla Asl4 Chiavarese, dalla Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari), dal Soroptimist International Club del Tigullio e dal Rotary Club Chiavari Tigullio, oltre a tutti i principali comuni del comprensorio, Comune di Genova e di Milano inclusi. A breve otterrà inoltre il patrocinio del Ministero della Salute e della Presidenza della Repubblica.

L’Associazione Arcobaleno ha provveduto all’organizzazione dell’evento, quale sponsor Onlus, mentre il finanziamento è stato accordato dallo Studio Legale Steardo di Chiavari.