Archivio Storico

In questa pagina sono elencati i vecchi articoli pubblicati all'interno del nostro giornale, seleziona il mese e clicca sul titolo per leggere quelli che sono di tuo interesse oppure effettua una ricerca tra gli oltre 42.800 articoli storici.


Cerca le seguenti parole ('%' e` il carattere jolly):

» Torna all'elenco dei mesi «


Rapallo:"Ricompare il Palazzetto dello sport"

del 21-04-2011

Dal Circolo di Via Libertà, 61 Rapallo, riceviamo e pubblichiamo

“Torno sui mie passi e scopro il mondo beat” una vecchia canzone di Adriano Celentano che ben si adatta all’assessore Mustorgi del Comune di Rapallo.

A differenza del Molleggiato il nostro “torna sui suoi passi e scopre il palazzetto dello sport al posto della piscina coperta”.

Sono stupefacenti le dichiarazioni di Mustorgi pronto ad affermare alla stampa che il palazzetto dello sport potrebbe sorgere presso il centro natatorio del Poggiolino dove, oltre la vasca olimpica esterna, potrebbe essere realizzato il palazzetto nel luogo che attualmente si trova la piscina coperta.

Guarda caso, proprio quella proposta che nel 2005 l’allora sindaco Armando Ezio Capurro aveva cercato di concretizzare attraverso la procedura del project financing; procedura, pare opportuno ricordare, che appena eletto Campodonico e la sua amministrazione, Mustorgi in testa, si sono subito preoccupati di cancellare.

Al grido di “padroni a casa nostra” una sorta di presagio “ante litteram” tanto caro alla Lega Nord, un progetto vantaggioso e utile per la città è stato immediatamente accantonato.

Il progetto realizzato dallo studio Archè prevedeva una serie di interventi che andavano dalla ristrutturazione e copertura della piscina olimpionica, ad un centro fitness e riabilitazione e un palazzetto dello sport al posto della piscina da 25 m.

Mago Forrest, pardon mago Mustorgi, tira ora fuori dal suo capiente cilindro “l’innovativa proposta” che però finisce di cozzare con il piano triennale delle opere pubbliche dove tra gli interventi previsti nel 2012 la cifra stanziata per realizzare il palazzetto è prudentemente sparita.

Evidentemente mago Mustorgi risulta molto più bravo nel prodursi in “sparizioni” che nell’arte sicuramente più difficile delle “apparizioni”.

Se poi le “apparizioni” devono essere a vantaggio dei cittadini di Rapallo le capacità di Mago Mustorgi sono pressoché nulle.