Archivio Storico

In questa pagina sono elencati i vecchi articoli pubblicati all'interno del nostro giornale, seleziona il mese e clicca sul titolo per leggere quelli che sono di tuo interesse oppure effettua una ricerca tra gli oltre 42.800 articoli storici.


Cerca le seguenti parole ('%' e` il carattere jolly):

» Torna all'elenco dei mesi «


Chiavari: alla Società Economica un antico testo medico

del 20-04-2011

Riceviamo e pubblichiamo

Venerdi 29 aprile alle 17.30, presso la Società Economica di Chiavari (via Ravaschieri, 15) verrà presentato il libro “Il Ceva, overo dell'eccellenza, et uso de' genitali” di Gioseppe Liceti medico chirurgo recchese, a cura del dr. Sandro Pellegrini e dl prof. Guido Rovetta.

Grazie alla disponibilità della Biblioteca Berio di Genova, con testi di Guido Rovetta e Sandro Pellegrini viene pubblicato " Il Ceva, overo dell'eccellenza, ed uso de genitali dialogo di Gioseppe Liceti Medico Chirurgo Genouese". Si tratta di uno studio di medicina, nella quale si parla, sulla base delle conoscenze del tempo, di differenze genetiche tra maschi e femmine, del funzionamento degli organi di riproduzione, di come si generino maschi o femmine, di come gli organi genitali influenzini tutto l'organismo. Lo studio di Giuseppe Liceti è un pezzo più unico che raro, che vale a confermare l'importanza scientifica del medico recchese. Il saggio è scritto in italiano e si svolge sotto forma di dialogo tra Giovanni Ceva e Bartolomeo della Torre, due medici, che si cimentano nel fare il punto sull'importanza dello studio di Liceti. Immancabili i richiami alle dottrine di Aristotele e Galeno. Tra ipotesi scientifiche, certezze più o meno ben riposte e qualche considerazione ironica, il dialogo si svolge agile e piacevole, ma senza negare le difficoltà della ricerca di verità scientifiche. Note esplicative e bibliografiche aiutano ad inquadrare il dialogo nel suo corretto contesto cronologico e culturale. La realizzazione dell'opera è stata possibile grazie al sostegno del Comune di Recco e dell'Assessorato alla Cultura della Provincia di Genova.