Archivio Storico

In questa pagina sono elencati i vecchi articoli pubblicati all'interno del nostro giornale, seleziona il mese e clicca sul titolo per leggere quelli che sono di tuo interesse oppure effettua una ricerca tra gli oltre 42.800 articoli storici.


Cerca le seguenti parole ('%' e` il carattere jolly):

» Torna all'elenco dei mesi «


Pista ciclabile Sestri Levante-Lavagna-Chiavari

del 18-04-2011

La gente vuole restare o apparire fisicamente giovane. Il turismo deve adeguarsi: non solo letture sotto l'ombrellone e tornei di burraco, ma la vacanza intesa come occasione per "ringiovanire"; innanzitutto fare molto sport non solo nel chiuso delle palestre, ma il più possibile a contatto con la natura, specie in un contesto ambientale fantastico. E poi una cucina sana che esalti le migliori specialità locali.

La prima a muoversi in questo senso è stata l'Area marina protetta di Portofino dove sono almeno 10.000 i sub che vi si recano annualmente per fare immersioni; la proposta allo studio è quella di offrire una rete di percorsi:  sul promontorio di Portofino da percorrere a piedi o in mountan bike; in mare a nuoto, attraverso la corsia riservata ai nuotatori ("Miglio blu"), ma anche in canoa o in piccole barche a vela.

Nel Tigullio orientale Sestri Levante ha visto un inatteso boom turistico giovanile e Chiavari sta cercando di aggiungere alla sua vocazione commerciale un modello di turismo cultural-gastronomico. Anche qui non sfugge il fatto che occorre offrire al turista la possibilità di praticare sport ed ecco nascere l'idea di collegare Sestri Levante a Lavagna e quindi a Chiavari con una pista pedonale-ciclabile (con possibile deviazione lungo l'Entella). Una maniera per valorizzare il litorale, favorire i trasferimenti in bici dei residenti, offrire ai turisti un prercorso che permetta di trascorre una vacanza rigeneratrice sempre affacciati sul mare. Al progetto sono interessati i tre Comuni e l'Osservatorio della Società Economica. Qualcuno osserverà che mancano i fondi per realizzare questa infrastruttura: l'importante è avere il progetto pronto, per ottenere i fondi quando lo Stato riaprirà i rubinetti.