Archivio Storico

In questa pagina sono elencati i vecchi articoli pubblicati all'interno del nostro giornale, seleziona il mese e clicca sul titolo per leggere quelli che sono di tuo interesse oppure effettua una ricerca tra gli oltre 42.800 articoli storici.


Cerca le seguenti parole ('%' e` il carattere jolly):

» Torna all'elenco dei mesi «


Ecco il nuovo piano regionale di diritto allo studio

del 15-04-2011

Dalla Regione Liguria riceviamo e pubblichiamo

 La giunta regionale ha approvato il nuovo piano regionale per il diritto allo studio universitario nei prossimi tre anni. Gli interventi di sostegno economico -le borse di studio, contributi finalizzati, tassa regionale- i servizi per l’accoglienza (gli alloggi e la ristorazione universitaria), le misure di accompagnamento (il sostegno agli studenti in situazione di handicap, i servizi per l’orientamento all’ingresso all’università e quelli di orientamento al lavoro) sono le linee guida adottate. Spiega l’assessore all’Istruzione e Università Pippo Rossetti:

“Abbiamo fatto un percorso insieme ad Arssu- Azienda regionale per i servizi scolastici e universitari- coinvolgendo direttamente i soggetti interessati. Abbiamo raccolto le indicazioni che ci sono arrivate e le abbiamo condivise nel focus sul diritto allo studio universitario del mese scorso. Il documento approvato oggi dalla Giunta sintetizza le risultanze di questo lavoro“.

Particolare attenzione è rivolta ai controllo sulle domande per borse di studio e contributi erogati.

“Rafforzeremo la lotta a coloro che fanno richiesta dei contributi senza averne diritto – continua Rossetti - utilizzando per i controlli ogni strumento utile ad accertare l’effettiva sussistenza dei requisiti, stipulando anche protocolli con le autorità competenti in materia”.

Se per quanto riguarda gli interventi di natura finanziaria la Regione Liguria muove in linea di continuità con il passato, pur affiancando la sperimentazione di strumenti innovativi, per esempio i prestiti fiduciari, per quanto riguarda i servizi per l’accoglienza si amplia sempre di più la platea dei destinatari e, conseguentemente, si differenziano le modalità di erogazione in una logica meritoria.

“Entro il 2012 i posti letto a disposizione degli studenti nelle residenze universitarie saliranno a 1236 alloggi. Novità anche nelle azioni di accompagnamento. Tra gli obiettivi della Regione Liguria anche accordi con l’Università e altre realtà già attive sul territorio ligure per aiutare gli studenti liguri sia durante il percorso universitario sia nella fase di transizione verso il lavoro.

Il documento approvato dalla giunta passerà sarà ora discusso nelle Commissioni regionali per poi arrivare all’approvazione da parte dell’Assemblea Regionale.