Archivio Storico

In questa pagina sono elencati i vecchi articoli pubblicati all'interno del nostro giornale, seleziona il mese e clicca sul titolo per leggere quelli che sono di tuo interesse oppure effettua una ricerca tra gli oltre 42.800 articoli storici.


Cerca le seguenti parole ('%' e` il carattere jolly):

» Torna all'elenco dei mesi «


Pro Recco Rugby: gli "squali" dominano il Badia

del 03-04-2011

 Dall'Ufficio stampa della Pro Recco Rugby riceviamo e pubblichiamo

Una "falsa partenza" che ha visto il Med Italia subire una meta al 2' minuto di gioco aveva fatto tremare il numeroso pubblico accorso al Carlo Androne per assistere ad una partita importantissima in chiave salvezza, ma gli Squali si sono subito ripresi e sono stati capaci di chiudere il primo tempo sul 20-10 e il risultato finale sul 44-10, conquistando perentoriamente i cinque punti in classifica.

Il Badia, dopo la fiammata iniziale ed un calcio di punizione, non è più stato in grado di impensierire i padroni di casa, che hanno totalmente dominato in mischia chiusa, sfruttato al meglio le touche, difeso con ordine e messo a segno cinque mete, tutte su azioni di rolling maul. La sinergia tra i reparti ha funzionato bene, con l'apertura Sandri efficacissimo nei calci tattici. Da sottolineare anche l'8/8 dalla piazzola dell'estremo Ansaldi.

Le mete biancocelesti sono state concretizzate da Borboni, Noto (2), Salsi e Kozul (classe 1991, alla prima segnatura in serie A).

Questa netta vittoria, unita ai risultati delle altre squadre, proietta la Pro Recco al settimo posto in classifica e allontana la zona "calda" della graduatoria: la salvezza non è ancora matematica ma è certamente più vicina. Questa partita, importantissima per il risultato ma anche per la carica che dà alla squadra e a tutto l'ambiente, è stata preparata ed affrontata con grande concentrazione e determinazione: servivano i cinque punti e sono arrivati, davanti ad un pubblico numeroso e appassionato.

Tra sette giorni gli Squali saranno attesi da un altro scontro con una diretta concorrente per la salvezza, sul sempre difficile campo di Livorno.

Tabellino:

Med Italia Pro Recco - Zhermack Badia 44-10 (pt 20-10)

Recco: Ansaldi, del ry, Becerra, D'Agostini A., Besio (28' St. M. D'Agostini), Sandri, Castillo, salsi, orlandi (37' St. Kozul), Lopez, BOnfrate, metaliaj (24' St. Vallarino), Borboni (37' St. Di Vito), noto, Casareto (23' St. Sciacchitano).

All. Ferrari

Badia: Buatava, Pagliarini (15' St. Tinazzo), Rosi, Candian (5' St. Holgate), Venturi, Fratini, Flagiello, Bonini (1' St. Oliviero), Teodorini, Daher (19' St Galasso), De Gaspari (7' St Riedo), Sola (15' St. Avanzi), Fanchin (15' Pt Michelotto, 23' Fanchin), Guglielmo, Brancalion. All. Bordon

Marcatori: pt.: 2' meta pagliarini, tr fratini (0-7), 12' meta Borboni, tr ansaldi (7-7), 17' meta noto, tr ansaldi (14-7), 20' cp fratini (14-10), 29' cp ansaldi (17-10), 37' cp ansaldi (20-10).

St.: 6' meta noto, tr ansaldi (27-10), 14' meta salsi, tr ansaldi (34-10), 19' cp ansaldi (37-10), 40' meta kozul, tr ansaldi (44-10).

Arbitro: Damasco di Napoli

Note: Cartellini gialli: al 15 per Flagiello; al 41 per Casareto; al 77 per Teodorini.

Risultati e classifica:

St Udine – San Gregorio Catania 15 – 25 (0-4)

Frankling&Marshall Cus Verona – Amatori Rugby Milano 28 – 27 (5-2)

Banco Di Brescia – Consiel Firenze Rugby 10 – 16 (1-4)

Med Italia Pro Recco – Zhermack Badia 44 – 10 (5-0)

Fiamme Oro Roma – Cammi Calvisano 10 – 16 (1-4)

Livorno Rugby – M-Three Orved San Dona’ 29 – 30 (2-4)

Classifica:Cammi Calvisano punti 77; San Gregorio Catania punti 68; Fiamme Oro Roma punti 65; Consiel Firenze punti 60; Amatori San Donà punti 58; Cus Verona punti 55; Dolme Med Italia Pro Recco punti 30; Banco di Brescia punti 28; St Udine punti 26; Livorno punti 20; Zhermack Badia punti 17; Amatori Milano punti 13.

*****Badia 4 (quattro) punti di penalizzazione.

Prossimo Turno domenica 10 aprile 2011

San Gregorio Catania – Fiamme Oro Roma; Amatori Milano – Firenze Rugby; Badia – Udine; Amatori San Donà – Brescia; Calvisano – Cus Verona; Livorno – Recco.