Archivio Storico

In questa pagina sono elencati i vecchi articoli pubblicati all'interno del nostro giornale, seleziona il mese e clicca sul titolo per leggere quelli che sono di tuo interesse oppure effettua una ricerca tra gli oltre 42.800 articoli storici.


Cerca le seguenti parole ('%' e` il carattere jolly):

» Torna all'elenco dei mesi «


"L'Ottocento in giardino" a Mulinetti di Recco

del 01-04-2011

Dalla Galleria di Palazzo Spinola (Ge) riceviamo e pubblichiamo

Alla vigilia della Settimana della Cultura e della importante manifestazione internazionale “Euroflora 2011”, il Comune di Recco propone una nuova iniziativa nell’ottocentesca Villa Dufour che, grazie alla disponibilità dei proprietari, sarà eccezionalmente visitabile per il week-end 2-3 aprile.

Questa quarta edizione è dedicata al tema del giardino di villa ottocentesco partendo dalla lettura delle caratteristiche botaniche del giardino di Villa Dufour alla cui scoperta il pubblico sarà accompagnato dagli allievi dell’Istituto di Istruzione Superiore Tecnica Agraria “Bernardo Marsano”.

La manifestazione, introdotta dal saluto della famiglia proprietaria, del sindaco Dario Capurro e dell’assessore Silvia Pramaggiore, si aprirà con la conversazione di Caterina Olcese, storica dell’arte della Soprintendenza per i beni storico artistici ed etnoantropologici, studiosa in particolare di arti e storia dell’Ottocento, dedicata a Ville con giardini nella Riviera dell’Ottocento. Seguirà l’intervento di Angela Comenale, docente dell’Istituto Marsano e architetto del paesaggio, che illustrerà Alberi, piante e fiori amati dall’Ottocento partendo dalle realtà botaniche del giardino di Villa Dufour. In conclusione Farida Simonetti, direttore della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola e curatrice dell’iniziativa, dialogherà con Angela Comenale su Arredi e corredi dei giardini ottocenteschi con particolare attenzione agli arredi realizzati in cemento imitando il legno o la roccia, interpretazione di tecniche di origine rinascimentale secondo una metodologia che, nella giornata di domenica, sarà illustrata dagli allievi dell’Istituto Marsano che seguono il corso per apprenderne la realizzazione.

Durante l’apertura di domenica, infatti, dalle 10.00 alle 18.00, il pubblico sarà accompagnato da un gruppo gli allievi dell’Istituto tecnico agrario “Marsano” attraverso il giardino in una sequenza di tappe che metteranno a fuoco alcune realtà botaniche particolarmente significative per la loro storia: le camelie, il glicine, la bouganville, le rose, l’aranceto, le palme, i carrubi, i pini.

Nella giornata sarà possibile seguire, la visita guidata dagli allievi del Marsano anche accompagnati da interpreti della lingua dei segni, interpreti nel Lis (prenotando a: cbagnara@comune.genova.it; npadoan@comune.genova.it; sms +39.320.4338320), grazie alla collaborazione con la Biblioteca Berio e con l’Ufficio Cultura e Città del Comune di Genova.

La realtà del giardino, i profumi dei fiori, la diversità delle cortecce, i gusti dei frutti saranno spunto per la proposta di un percorso sensoriale capace di coinvolgere in visite riservate, nella mattina di venerdì 1 aprile e lunedì 4 aprile nell’atmosfera del giardino, due gruppi di ipovedenti e non vedenti dell’Istituto David Chiossone onlus di Genova.

Villa Dufour (foto Consuelo Pallavicini)