Recco: provoca incidente e si scopre che è senza assicurazione

Dallo staff del sindaco Carlo Gandolfo riceviamo e pubblichiamo

Nel significativo elenco dei reati contestati dalla Polizia locale di Recco spicca il fenomeno sempre più diffuso e preoccupante dei veicoli trovati senza copertura assicurativa. Dall’inizio dell’anno, nel corso dei controlli compiuti dagli agenti grazie anche all’utilizzo del sistema di videosorveglianza collegato alla banca dati della Motorizzazione, sono stati 31 i veicoli scoperti con l’assicurazione scaduta e, di conseguenza, sottoposti a sequestro amministrativo. Non era assicurata anche l’auto che nello scorso fine settimana ha provocato un incidente in via Ippolito d’Aste. Il conducente del veicolo dopo aver abbattuto quattro parapedonali salendo sul marciapiede si è poi allontanato velocemente dalla zona. Nessun pedone è rimasto, per fortuna,  coinvolto. La Polizia locale, allertata dai passanti, in pochi minuti è riuscita a identificare il veicolo e a rintracciare il conducente che è stato denunciato per fuga conseguente al sinistro (art. 189 C.d.S.). Per il trasgressore è anche scattata la sanzione di 866 euro per mancata copertura assicurativa (art. 193 C.d.S.).  “Questi risultati aumentano la sicurezza per chi circola. Invece chi utilizza l’auto senza essere in linea con la normativa non solo commette un illecito ma non ha alcun rispetto dell’incolumità altrui” dice il sindaco Carlo Gandolfo. 

Via Ippolito d’Aste.