Cogorno: “scolmatore” di via Coduri, si è concluso l’iter autorizzativo

Dall’ufficio stampa del Comune di Cogorno riceviamo e pubblichiamo

La Giunta comunale di Cogorno ha approvato, durante la seduta del 31 marzo scorso, il progetto definitivo per i lavori di potenziamento della canalizzazione esistente di via Divisione Coduri. Gli interventi sono finalizzati alla mitigazione del rischio idraulico nel centro abitato di San Salvatore di Cogorno. Il progetto, ad ottobre 2018 era stato già approvato in linea tecnica, sempre dalla Giunta comunale, mentre ora, con la determina approvata, si è chiuso l’iter autorizzativo, dopo le firme delle convenzioni per le concessioni volontarie dei residenti dell’area interessata agli interventi.

I lavori inizieranno entro l’autunno di quest’anno. L’intervento è finanziato da un contributo regionale di 560 mila euro, derivanti dagli stanziamenti del fondo di solidarietà dell’Unione Europea, in seguito agli eventi alluvionali del novembre 2014, e da fondi comunali per una spesa di 65 mila euro. La spesa complessiva, dunque, ammonta a 625 mila euro (iva inclusa). Durata complessiva dei lavori circa 7 mesi. Previsto il prolungamento del canale esistente, dall’incrocio di via Divisione Coduri per immetterlo direttamente sul fiume Entella, con una specie di “scolmatore”.

“Dopo un iter molto elaborato siamo arrivati finalmente al dunque – ha annunciato il sindaco di Cogorno Gino Garibaldi -. Questo è un intervento di mitigazione molto importante per salvaguardare i rischi idrogeologici e i rischi per la cittadinanza, impegno che l’amministrazione comunale ha preso a cuore e sta portando avanti da tempo. Un grazie alla Regione, ai nostri tecnici comunali e ai cittadini che con il proprio assenso hanno permesso il via libera a realizzare l’opera”.