Seconde case: in tanti a far Pasqua in Riviera

Il decreto Pasqua vieta i trasferimenti nelle seconde case da oggi a lunedì compreso. Per evitare sanzioni basta arrivare nella casa delle vacanze qualche giorno prima e il gioco è fatto. Se il legislatore volesse davvero evitare i trasferimenti dovrebbe scrivere “vietato trovarsi in Liguria nei giorni 3, 4 e 5 aprile a chi non vi ha la residenza”.

Comunque la caccia all’untore è finita da tempo; se arrivino turisti da altre regioni fa piacere specie al settore commerciale che raggranella qualche euro in più in attesa del ritorno alla sperata normalità.

I Comuni hanno attivato controlli per evitare nuovi arrivi. Forse sarebbe bene monitorare chi, anche nei negozi, non porta (almeno nella maniera corretta la mascherina).

Foto archivio