Levanto: sanificazione degli impianti sportivi, il Comune si attrezza

Dall’ufficio stampa del Comune di Levanto riceviamo e pubblichiamo

Il Comune di Levanto investe nella sanificazione degli ambienti per consentire ai giovani di praticare le attività sportive in sicurezza.

L’amministrazione rivierasca ha acquistato tre nebulizzatori a motore per la sterilizzazione e la disinfezione destinati alla palestra delle scuole medie, all’impianto sportivo “Raso-Scaramuccia” di Moltedi e al centro del circolo “Anspi”.
“Si tratta dei tre poli in cui operano le associazioni locali, i cui soci possono praticare le attività sportive secondo le norme imposte dai protocolli anti-Covid” – spiega l’assessore allo Sport, Federica Lavaggi, che sta lavorando ad alcune iniziative finalizzate a promuovere le attività ludiche e ricreative come momenti di socializzazione fondamentali per il benessere psico-fisico dei giovani durante il periodo della pandemia che ha imposto le varie forme di distanziamento.
“Il nostro obiettivo – precisa Lavaggi – è far sì che i ragazzi, che sono i più colpiti da un anno di restrizioni, possano continuare le attività motorie nel rispetto delle regole. Le norme anti-contagio sono severe e vanno rispettate per il bene di tutti, ma nostro compito è accompagnare i giovani nel percorso virtuoso che faccia convivere la socializzazione con la sicurezza. E in questo senso noi amministratori locali dobbiamo agire, di concerto con le istituzioni scolastiche e i referenti delle associazioni”.

I sistemi di sanificazione verranno gestiti dalle realtà sportive che utilizzano i vari impianti, garantendo il rispetto dell’attuazione di tutti i procedimenti individuati per garantire la pratica delle attività in sicurezza.