Pallanuoto M/ Il Sori soccombe al Torino (17-9)

Dall’ufficio stampa della Rari Nantes Sori riceviamo e pubblichiamo. Di Simone Mora
 
 Torino- Sori 17 – 9

Parziali: 3-3, 1-2, 3-9, 2-3

R.N Sori: Benvenuto S., Elefante 1, Olcese, Morotti, Viacava 1, Rojas Borges 2 (1 rigore), Digiesi, Benvenuto V., Penco 4, Cocchiere, Costa, Ninfo, Polipodio 1. All. De Ferrari

Reale Mutua Torino ’81: Costantini, Ermondi, Ligas, Di Giacomo 1, Maffé, Colombo 4, Audiberti, Vuksanovic 4, Novara G. 4, Loiacono 1, Novara E. 1, Gattarossa 2, Santosuosso. All. Aversa

Arbitri Piano e Ferrari 

Una gara dai due volti quella dei ragazzi di mister De Ferrari che perdono 17 a 9 contro un Torino che nelle ultime due frazioni ha mostrato la sua superiorità fisica e mentale. 
I tre gol di Penco all’inizio sembravano l’anticipazione di un sabato positivo per i granata, ma l’illusione dei primi due tempi si è trasformata nella triste realtà di una seconda fase di gioco disastrosa. 
I piemontesi non mollano mai ma il Sori ha più volte la palla per allungare. 
Cosa sia successo al cambio campo è ancora da decifrare, perché il parziale di 9 a 3 subito non si può giustificare in nessun modo. 
Molli, disattenti e poco rabbiosi, troppo brutti per essere veri e le scelte arbitrali, anche se discutibili in alcune circostanze, non possono essere un alibi per un atteggiamento che è parso troppo nervoso. 
Il resto è solo ordinaria amministrazione per i piemontesi di Aversa.
Capitan Digiesi analizza il tutto: “Dopo i primi due tempi siamo scomparsi, probabilmente non siamo maturi e abbastanza pronti, andiamo dietro a fattori esterni e ci lasciamo condizionare. Dobbiamo migliorare”. 
Una gara da archiviare, soprattutto per la seconda metà, che va analizzata a dovere per arrivare alla gara con il Padova tra due settimane nel migliore dei modi, soprattutto mentalmente. Al di là di tutto complimenti al Torino.