Pallanuoto F/ Aquatica Torino – Rapallo 7-7

Dall’ufficio stampa Rapallo Pallanuoto riceviamo e pubblichiamo

Campionato serie A2 femminile/Girone Nord-Ovest

Vª giornata

Aquatica Torino – Rapallo Pallanuoto: 7-7

Aquatica Torino: Ignaccolo, De March 4, Fasolo, Ignazzi, Bottiglieri, Orsenigo, D’Amico 1, Ferron, Panatoni 2, Giacotto, Barbero, Catto, Vitale. All.: Ferrigno

Rapallo Pallanuoto: Bacigalupo, Giavina D., Gitto 3, Costigliolo, Sessarego, Fiore, Kuzina 2, Cabona 1, Mascherpa, Antonucci A.., Cò,  Antonucci M. 1, Giavina V.. All. Antonucci L.

Parziali: 0-0, 3-0, 3-2, 1-5

Uscite per limite falli: Fasolo (T, nel III tempo); Panattoni (T), Catto (T) e Sessarego (R) nel IV tempo

L’arrivo della primavera porta fortuna solo a metà al Rapallo Pallanuoto, che torna con un punto dalla trasferta nel capoluogo piemontese contro l’Aquatica Torino. La sfida finisce in parità, 7-7 il risultato finale, con il Rapallo che trova il pareggio a 15 secondi dalla sirena: a trasformare il penalty è la mancina Gitto.

La formazione rapallese ritrova in porta Giulia Bacigalupo, ex capitano della squadra Under 19: il coach Luca Antonucci ha quindi nuovamente a disposizione nei loro consueti ruoli Francesca Cò e Benedetta Cabona, che negli ultimi match si erano alternate tra i pali in assenza del portiere titolare.

Partenza in salita per Fiore e compagne: dopo il primo tempo a reti inviolate, sono le padrone di casa a prendere l’iniziativa e a portarsi sul 3-0 al cambio campo per poi gestire la situazione fino al calo di concentrazione nell’ultima frazione di gioco, che dà il la al tentativo di rimonta del Rapallo. Le gialloblu provano a sanare il gap e arrivano ad agguantare il pareggio nelle fasi finali del match. Il tempo, però, non è sufficiente a provare a ribaltare la situazione. Finisce in parità.

“Purtroppo, per come si è messa la partita, è un punto guadagnato perché eravamo 5-0 alla fine del secondo tempo e abbiamo pareggiato a 15 secondi dalla fine del match  – commenta il coach Luca Antonucci – Rimane però il rammarico per la prima parte di gara: non siamo praticamente scese in campo. Faccio comunque i complimenti alle ragazze per essere riuscite a recuperare una partita praticamente persa con voglia e determinazione. Sicuramente questo ci servirà di lezione: dobbiamo mantenere alta la concentrazione da subito e lavorare su questo aspetto”.

“È stata una partita che abbiamo gestito male fin da subito – aggiunge il capitano Giulia Fiore – Ci sono state situazioni, soprattutto nei primi due tempi, dove abbiamo subito troppo  e dove non riuscivamo a essere lucide in attacco. Verso il finale di gara ci siamo riprese e grazie allo spirito di squadra siamo riuscite a rientrare in partita fino a pareggiare. Sicuramente questa partita ci servirà da lezione sotto tanti punti di vista e da domani ci metteremo a lavorare ancora di più per preparare al meglio il girone di ritorno”.