Sestri: Rivasamba, domani l’open day della scuola calcio femminile

Dall’ufficio stampa dell’Asd Rivasamba HCA riceviamo e pubblichiamo

La società Asd Rivasamba HCA  è lieta di annunciare un nuovo progetto sportivo rivolto al territorio ed al tessuto sociale che la circonda.

Il progetto riguarda la nascita di una Scuola Calcio Femminile per le bambine nate dall’anno 2010 all’anno 2016 compresi.

La continua richiesta di informazioni ricevute dai genitori con bambine interessate al calcio è sempre più frequente ed è per questo che, nonostante il periodo che tutti noi stiamo vivendo, la nostra società ha deciso di compiere un ulteriore sforzo per avvicinarsi sempre più alle famiglie e fornire un contributo volto al gioco ed al divertimento dei loro figli, in questo caso delle loro bambine, sempre nel rispetto delle normative e dei protocolli in vigore.

Uno staff di istruttori e preparatori atletici sarà a disposizione nei due giorni di Open Day, assieme al Responsabile e Coordinatore del Settore Giovanile Calafato David Cesaretti.

Queste le sue parole: “La nuova sfida nasce dalla necessità di dare una risposta seria e concreta alle discrete richieste ricevute da parte delle famiglie e ad una rinnovata voglia di rinnovarsi da parte della società.
Vogliamo dare sempre maggior spazio ai più piccoli, in questo caso alle più piccole appassionate di calcio, anche perché il calcio femminile sta prendendo sempre più piede, sia a livello locale, che Nazionale, dove è molto praticato e soprattutto molto seguito.

Come detto inizieremo con una scuola calcio per le nate dal 2010 al 2016 compresi, vedremo il riscontro dei numeri dopo le due giornate di open day, punto di partenza e passo importante per iniziare a costruire questa nuova avventura.

Poi, in base ai numeri, decideremo lo staff tecnico e gli allenamenti specifici per le bambine prevedendo sedute congiunte con i maschi.

Se ci saranno campionati per queste categorie iscriveremo le squadre femminili, altrimenti inseriremo le giovani calciatrici nelle rose dei maschi facendole partecipare alle gare di campionato a loro dedicate.
Troveremo sicuramente spazio e modo per farle giocare e soprattutto divertire vestendo il colori calafati per raggiungere il loro grande sogno”.