Rapallo: bando per ripristino e gestione strutture Parco Casale

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

Manifestazione di interesse per la gestione e il ripristino di minigolf, miniaturgolf e campo da badminton
Rapallo, 24 febbraio 2021

Rendere l’impianto del minigolf e miniaturgolf e il campo da badminton (e pallavolo) nuovamente fruibili a cittadinanza e scuole tramite interventi di ripristino.

È la proposta avanzata al Comune di Rapallo dalla asd Miniaturgolf Club Rapallo, che prevede la messa in atto di migliorie e interventi di manutenzione delle tre strutture sportive e del piano terra dell’edificio ad esse attiguo (dove era localizzato il bar) situate nel complesso del parco Casale. 

La giunta comunale, nell’intento di promuovere l’attività sportiva (con particolare attenzione ai risvolti sociali), ha fatto propria la proposta pervenuta dall’associazione dilettantistica rapallese.  L’organo esecutivo del Comune ha quindi approvato un atto di indirizzo dando mandato all’ufficio competente di attivare una manifestazione di interesse finalizzata all’affidamento a terzi in possesso dei requisiti di legge dell’area sportiva. 

Gli indirizzi prevedono l’affidamento per un periodo di cinque anni e lo sviluppo ed il consolidamento dell’attività incentrata sull’incentivazione e la diffusione dello sport del minigolf, con l’inserimento della struttura di cui trattasi in un circuito di manifestazioni a livello regionale e nazionale.

Le offerte presentate verranno valutate, oltre che sulla base dei criteri previsti dalle normative in merito, anche in ragione di specifici progetti migliorativi dell’impianto sportivo sia sotto il profilo in senso stretto strutturale che sotto gli aspetti inerenti alle modalità di gestione.

«In questo periodo siamo impegnati su più piani per restituire alla città spazi in cui praticare attività sportiva all’aria aperta in sicurezza – spiega il sindaco Carlo Bagnasco – Tra questi l’area del Minigolf e Miniaturgolf, che riveste un’importanza storica oltre che sportiva e che intendiamo potenziare e promuovere».

«Intendiamo dare possibilità a cittadini, turisti, alunni delle scuole di poter tornare a usufruire di un impianto sportivo, il primo in Italia ad essere stato realizzato e che, come tale, presenta una valenza storica e sociale di grande interesse – osserva l’assessore ai Lavori Pubblici Filippo Lasinio, che sta seguendo la pratica assieme al consigliere a Parchi e Giardini Maurizio Malerba e al consigliere allo Sport Vittorio Pellerano – La concretizzazione di questa proposta è un primo passo per poter valorizzare l’area, così come merita».