Camogli: villini sotto esame, monumento troppo pesante (14)

A Levante della falesia crollata in mare trascinando loculi, tombe di famiglia e 200 bare, c’è, un tratto di roccia su cui sono sorti dieci meravigliosi villini sul mare, con passaggio fino alla scogliera. In una di questi abitava il giornalista-scrittore Piero Ottone. In un altro risiede l’architetto Salvatore Trompetto che questa mattina ha ospitato alcuni giornalisti per consentire loro di effettuare riprese da uno scoglio vista frana.

I dieci villini per ora non destano alcuna preoccupazione, ma la Regione intende effettuare rilievi per essere certa che non correranno rischi. Uno dei tecnici presenti stamattina davanti al cimitero, ha invece espresso dubbi sulla collocazione, sul Belvedere Gente di Mare, di un’ancora ed un elica in ferro e bronzo il cui notevole peso grava sulla fragile falesia; anche su questo punto si esprimeranno i tecnici della Regione.

Intanto le riprese del cimitero e della frana vengono riproposte da tutte le emittenti nazionali.

La frana e, a destra parte dei 10 villini
L’architetto Salvatore Trompetto
Qui e sotto troupe Rai e Mediaset con l’architetto Trompetto
L’ancora e l’elica che probabilmente dovranno essere trasferite