Camogli: “C’è ancora pericolo di nuovi distacchi” (8)

Le ricerche delle bare proseguono in mare. Per rimuovere quelle finite da i detriti dei loculi, occorre la certezza che la frana si sia fermata, per evitare il rischio che gli operatori possano essere colpiti da nuovi distacchi. Sono diversi i mezzi navali dei vigili del fuoco e della guardia costiera che operano; altri sono arrivati in tarda mattinata.

Molte bare, come appare da una foto, hanno la targhetta col nome del defunto. Occorrerà cercare anche di recuperare urne cinerarie o con resti di defunti che si trovavano nei loculi. Intanto le panne stese, evitano il disperdersi di detriti.

All’interno del cimitero stamattina sono stati montati dalla Protezione civile i tendoni blu dove saranno raccolte le bare recuperate.