Sesta Godano: Mangia Trekking, e l’alpinismo lento

Dall’Associazione “Mangia Trekking” riceviamo e pubblichiamo

L’associazione Mangia Trekking, fin dai primi momenti del “lockdown” avviò un  progetto in collaborazione con enti ed aziende dei settori dell’alpinismo-escursionismo, per invitare le persone a “muoversi”, a non essere sedentarie e seguire le giuste indicazioni per una corretta alimentazione. Un documento della Federazione Medico Sportiva Italiana (Fmsi) , relativo alle “raccomandazioni per l’attività fisica nel Covid-19 della popolazione che non pratica sport agonistico” valorizzò e promosse il lavoro dell’associazione. Così oggi, convinta dell’efficacia della propria attività, osservando i notevoli “disagi umani” che l’atmosfera Coronavirus va creando nella società, la propositiva realtà dell’Alpinismo Lento, che non si è mai fermata, dopo essere intervenuta sui mezzi di comunicazione evidenziando l’importanza di uscire negli ambienti naturali a camminare.